sabato, maggio 08, 2010

Intervista: Alessandra Chertizza, Tg4
“BLOG DIVERTENTE E INTELLIGENTE"
“e chi se la scorda quella signora che non volle rispondere a Fede..."


(Fuorionda esclusivo dalla periferia di L’Aquila per il G8)
E chi se la scorda quella diretta ?” Alessandra Chertizza, della redazione politica del Tg4, risponde così alla mia domanda sul clamoroso battibecco, rigorosamente andato in onda, tra una signora e il direttore Emilio Fede, che l'ha vista testimone. Era lo speciale riguardante una manifestazione sulla libertà di stampa organizzata dalla Federazione Nazionale dei giornalisti con l'adesione del centrosinistra: avvicinata in piazza con grande cortesia dalla giornalista Mediaset, la signora (diventata poi un idolo della rete-vedi video qua sotto) si rifiutò con un secco:

"non ci voglio parlare, non è di mio gradimento !" di rispondere al direttore del Tg4 che dallo studio avrebbe voluto intervistarla.Un episodio-rilanciato immediatamente sulla rete proprio da questo Blog- che non poteva certo passare inosservato. In questa chiacchierata con Fuorionda News la telegiornalista Mediaset parla anche della sua brillante carriera giornalistica, iniziata nei giornali e nelle tv locali.
1)Puoi raccontarci la tua carriera giornalistica, sino ad arrivare al Tg4 ?
1) Il giornalismo è da sempre la passione della mia vita, sin da bambina, ma la strada è stata lunga e difficile: classico esempio di gavetta che – se non ti stronca – ti premia.
Ho iniziato nel lontano 1990 in un giornalino romano che si occupava di cultura come segretaria di redazione. Come premio mi facevano scrivere un articolo ogni tanto. E stata però una bella palestra e una fonte di contatti. Così è arrivata la televisione: Tvr Autovox, una tv locale romana per la quale conducevo il telegiornale e una rubrica di cultura. Il primo contratto giornalistico nel 2000 per INN, il canale all news dell’ormai scomparsa telepiù e finalmente nel 2006, dopo 3 anni di sostituzioni estive e non, il vero e proprio contratto a tempo indeterminato come giornalista: il tg4! L’occasione della vita è arrivata come al solito quando meno me l’aspettavo, grazie alla disponibilità di alcuni colleghi e soprattutto al direttore, Emilio Fede, che ha creduto in me.

("Il direttore parla piano piano...": fuorionda da Coppito e con ombrello- G8-).
2)Un pregio e un difetto del tuo direttore Emilio Fede ?
2) Un difetto? Beh, il direttore è molto esigente con noi giornalisti e se – come succede – in un pezzo c’è qualcosa che non va, lo fa notare energicamente… però poi gli passa subito e quello che rimane è sempre un prezioso insegnamento. E’ un grande maestro. Mi ha insegnato cosa vuol dire fare televisione: curare l’immagine, gli effetti, il montaggio, ogni singola parola, ricercare la sintesi, osservare e raccontare la realtà stupendosi ogni volta perché – lo ripete sempre lui – “la realtà supera l’immaginazione”. E poi è un vero professionista sempre in prima linea e come tale sa riconoscere e rispettare il lavoro altrui.



(Questo mio video ha avuto un numero incredibile di accessi su you tube.L’episodio è stato così clamoroso-andando anche su Blob di Rai3- che nonostante sia passato in diretta, alcuni commentando la mia clip-raccolta dal segnale di servizio- ne hanno messo in dubbio l’autenticità)
3)Nel corso delle diretta della manifestazione per la libertà di stampa una signora si è rifiutata di rispondere a voi del Tg 4 .Ricordi l’episodio ?
3) E chi se la scorda quella diretta? La signora con il cappello che non ha voluto rispondere… ma con educazione. Credo che tutto possa essere detto, purché si rimanga nei confini dell’urbanità. Lecito non rispondere ad un’intervista, lecito provare a farla. E’ la libertà di stampa, bellezza… Certo, il povero cronista in mezzo alla bolgia magari in quel momento non sa bene che pesci prendere, ma il bello della diretta non è proprio questo?
video
(Super mio Blob in fuorionda dedicato al Tg4 )
4) Conosci il mio Blog dedicato ai fuorionda: Fuorionda News ? Che ne pensi ?
4) Certo che conosco il tuo Fuorionda News e lo trovo divertente e intelligente. Il dietro le quinte della televisione è sempre affascinante anche per chi la fa e poi, ci regali un aspetto un po’ più umano… grazie!


(Clip musicale in fuorionda)
Grazie ad Alessandra per la disponibilità.

Nessun commento: