domenica, dicembre 19, 2010

Politica: campagna di Sky Tg 24
"CHIEDI IL CONFRONTO"
Berlusconi sfuggirà al faccia a faccia
anche alle prossime consultazioni ?


Non ho mai fatto mistero di considerare quello di Sky Tg 24 il miglior telegiornale italiano, il più equilibrato ed imparziale.L'ho scritto più volte dalle colonne del mio blog e lo ripeto volentieri oggi.E anche oggi la linea editoriale del tg guidato da Emilio Carelli si distingue ancora una volta per senso civico e lungimiranza.Questo piccolo blog si schiera con Sky Tg 24 e faccio mio il promo che sta andando in onda questi giorni (lo vedete sopra) e che chiede uno degli strumenti base per una democrazia compiuta.Ovvero il confronto diretto, il faccia a faccia.Faccio appello a tutti i blogger democratici affinchè anche loro pubblichino questo video.
Berlusconi negli ultimi anni ha esplicitamente negato la disponibilità a partecipare ad un confronto televisivo in diretta con i suoi concorrenti.Ha sempre preferito le interviste solitarie, servili.Comunque la si pensi e si voti il confronto è il sale della democrazia compiuta.Tutti i paesi occidentali da tempo lo fanno, l'Italia No.Io anche questa volta sono con Sky Tg 24, voi ?
Se lo siete ANCHE VOI iscrivetevi al gruppo FACEBOOK
CHIEDIAMO IL CONFRONTO: PER IL FACCIA A FACCIA TELEVISIVO DEI POLITICI !

mercoledì, novembre 17, 2010

Mio fuorionda domenica su LA 7
FUORIONDA NEWS NEL PROGRAMMA
DI ANTONELLO PIROSO
clip con Stefania Fiorucci di Sky Tg 24



Ecco la foto del passaggio su La 7 (in basso a destra visibile il logo) , domenica scorsa (14 novembre 2010), della mia clip in fuorionda- con in evidenza il nostro link, dedicata a Stefania Fiorucci di Sky Tg 24.Il video, una clip stile blob con alcuni errori e gaffe della tv, ha preceduto un'intervista di Antonello Piroso (NDP, Niente di Personale è il nome del suo programma) al direttore del Tg1 Augusto Minzolini.

Ecco il mio video integrale.Stefania stava presentando lo show di Fiorello.

mercoledì, novembre 10, 2010

Intervista/Francesco Saccente
Orgoglio dei cineoperatori
QUANDO IL CAMERAMEN...
DIVENTA SCRITTORE !
"A volte siamo davvero invadenti..."

(In questa splendida clip di Francesco Saccente- raccolta nelle sue pause di lavoro -un'interessantissimo dietro le quinte da Avetrana)

Senza i cameramen i telegiornalisti non potrebbero esistere.Lo abbiamo detto più volte nelle con le nostre clip in fuorionda dedicate ai tecnici della tv e lo ripetiamo oggi volentieri nell'incontro con uno di loro: uno dei più noti noti ed esperti cameraman freelance nazionali che collabora attivamente con le testate giornalistiche della Rai e di Mediaset. Francesco Saccente è diventato l'orgoglio dei telecinoperatori, infatti ha scritto recentemente un libro che ha avuto un enorme successo nella sua Bari.

1)Raccontaci la tua carriera.

1) la mia professione è iniziata nel 1985 a Telebari, storica tv locale della nostra città. Frequentai un corso di formazione professionale per operatori di ripresa e montatori rvm della durata di 2 anni. i nostri docenti erano tutti tecnici dell'allora Fininvest e Rai. è stata una durissima gavetta durata 12 anni, dal 1997 ho intrapreso la mia attività da freelance collaborando con le testate televisive nazionali ed estere girando per l'italia e l'europa. Mi considero (così come tanti miei colleghi) un nomade armato dell'inseparabile telecamera: compagna di tanti reportages e avventure. è un lavoro che mi appassiona da oltre 26 anni! Adoro stare on the road filmando tutto quel che vedono i miei occhi che documentano quel che accade nel mondo. I miei occhi sono gli occhi dei telespettatori.

(Nel nostro duro e crudo fuorionda l'operatore di spalle a sinistra qui è riconoscibile è proprio il nostro Francesco Saccente; i giornalisti Mediaset vicino a lui-davanti a casa Scazzi sono Remo Croci e Alessandra Borgia)
Spesso sia giornalisti che gli stessu cameramen sono considerati dei sorta di ficcanaso, invadenti.Anche il delitto Scazzi di Avetrana ha visto succedere alcuni episodi imbarazzanti.Uno lo abbiamo colto anche noi in un nostro fuorionda. Che ne pensi ?

2) Avetrana è il reportage più "tosto" che abbia filmato finora (pensavo di aver visto di tutto: terremoti, alluvioni, tragedie familiari etc) ma questo li supera tutti perchè la tragica fine di Sarah ha coinvolto tutti quanti perchè quando si toccano valori sacri come i figli e la famiglia...
è vero a volte siamo (è un quasi mea culpa) davvero molto invadenti ma per chi ha esperienza sul campo, specie per la cronaca, deve far sì che con i nostri obiettivi si "scavi" il più possibile... quando filmai la reazione di Valentina non provai soddisfazione...in quell'occasione "l'occhio elettronico" era andato oltre il consentito ma il nostro lavoro è anche quello di scatenare reazioni (positive e negative).


(qui un'intervista a Francesco Saccente di un tg locale)

3)E ora parlaci del tuo libro (a sinistra la copertina). Di cosa parla ?
3) il libro "Mòòò...c'sì zamp!Mòòò...quanto sei grezzo!" è una sintesi-identikit del barese. Fatti veri visti e filmati di persona durante il lavoro nella mia città. Un libro divertentissimo, una goliardata sull'essere "cafone" a Bari. Scritto quasi per "gioco" è diventato un cult e non solo a bari ma in tutta italia (considerando che Adda editore non distribuisce capillarmente in tutt'Italia). In 8 mesi è stato stampato 3 volte, vendute quasi diecimila copie. La mia vera soddisfazione è che sono diventato l'orgoglio della nostra categoria di telecineoperatori. Uno schiaffo "morale" ai nostri amati colleghi giornalisti...come dire: anche noi abbiamo uno che sa scrivere!:D
(Grazie a Francesco per la disponibilità)

martedì, ottobre 19, 2010

Esclusivi fuorionda da Avetrana
"MI RICOLLEGATE ? RICOLLEGATEMI !
MI FATE RICOLLEGARE ?"
scontro Sky Tg24-Tg5

Scontro Sky Tg24-Tg5. Piero Ancona contro Francesca Pozzi.



Francesca Pozzi, Tg5, da Avetrana.Un Grazie va a Francesca per l'autorizzazione alla pubblicazione del nostro fuorionda.Nel secondo video sotto la qualità audio è migliore e sono ascoltabili parti che nella prima clip non si sentono.Ci scusiamo per problemi tecnici del filmato che sono indipendenti dalla nostra volontà.


OMICIDIO SARAH SCAZZI E I MEDIA ITALIANI AD AVETRANA: TG5

Istantanea dalla clip in fuorionda.

lunedì, ottobre 18, 2010

Da Avetrana
VOYEUR DEL DELITTO
l'Italia dedica alla cronaca
più spazio degli altri paesi

(Nel filmato da Avetrana, davanti alla casa di Michele Misseri reoconfesso omicidio Sarah Scazzi: Remo Croci-News Mediaset e Alessandra Borgia-Mattino Cinque di Canale 5)
Qualche giorno fa il quotidiano La Repubblica ha pubblicato una ricerca dalla quale si evince che i tg italiani danno più spazio alla cronaca rispetto ai giornali di tutti gli altri paesi europei.

Ripubblichiamo qui quell'articolo


I tg italiani voyeur del delitto in Europa non abbiamo rivali
Repubblica — 11 ottobre 2010 pagina 25 sezione: CRONACA
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2010/10/11/tg-italiani-voyeur-del-delitto-in.html

Serialità e pervasività: sono questi gli elementi che caratterizzano la trattazione dei casi criminali nei tg italiani, e che ne determinano la specificità a livello europeo. Episodi di criminalità violenta esistono in tutta Europa e, inevitabilmente, entrano nell' agenda dei notiziari televisivi. Due aspetti sembrano però distanziare, in modo netto, il caso italiano: lo spazio assegnato a questo tipo di notizie e le modalità di narrazione utilizzate dall' informazione televisiva di casa nostra. La trattazione della cronaca nera è diventata, in Italia, un vero e proprio "genere". La ricostruzione della scena del crimine e del contesto sociale, la ricerca del colpevole attraverso interviste a protagonisti e comprimari: un' insistenza quasi "voyeuristica" che mantiene gli occhi delle telecamere puntati sull' evento per periodi molto lunghi. La "serie" che vanta il maggior numero di episodi si lega al delitto di Perugia, che dal 2007 ad oggi ha visto 941 notizie nei tg Rai e Mediaset. Ma possiamo citare molti altri esempi di "romanzo criminale" catalogati dall' Osservatorio europeo sulla sicurezza: il delitto di Garlasco (759 notizie, tra il 2005 e il primo semestre 2010), l' omicidio del piccolo Tommaso Onofri (538), il delitto di Cogne (508) e la strage di Erba (499). Casi eclatanti, proposti a più riprese e a grande distanza di tempo, anche quando la fase processuale ha superato il primo grado o si è addirittura conclusa. Negli altri paesi europei ci si ferma molto prima: in Gran Bretagna, la strage di 12 vittime compiuta da un ex-tassista ha occupato l' agenda della Bbc per due settimane, salvo poi scomparire. Una simile dinamica si osserva, in Spagna, per un omicidio dalle tinte fosche (il caso Marta del Castillo), oppure in Francia per l' uccisione di una giovane poliziotta. Un' ulteriore peculiarità del caso italiano si lega alla "densità", nell' informazione tv, delle notizie sulla criminalità. Notizie spot, diffuse su tutto il territorio, eterogenee e pervasive (scarsamente tematizzate e contestualizzate, peraltro, rispettoa quanto avviene in altri Paesi europei). Nel primo semestre del 2010, il numero di episodi di criminalità proposti dal Tg1 - ben 431: l' 11% sul totale delle notizie date - supera nettamente i valori registrati per i tg del servizio pubblico monitorati in altre cinque realtà del continente. All' estremo opposto troviamo il tg tedesco, per il quale, nello stesso periodo, si rilevano solo 34 notizie di criminalità (meno del 2% sul totale). Ma anche Francia (113: 4%), Spagna (267: 4%) e Gran Bretagna (159: 8%) i livelli sono nettamente inferiori a quello italiano. -

PAOLA BARRETTA FABIO BORDIGNON

Lo stesso tema è ripreso dal Blog Televisionando.

http://www.televisionando.it/articolo/tg-in-italia-domina-la-cronaca-nera/37131/

venerdì, ottobre 08, 2010

va in onda il Circo mediatico
TUTTE LE TROUPE TV A TARANTO
dopo la confessione di Zio Mario


(foto esclusiva Fuorionda News)
Circo mediatico: ovvero ressa di giornalisti e cameramen ad Avetrana (Taranto): davanti alla casa della famiglia Scazzi dopo l'arresto di Zio Mario reoconfesso per l'omicidio della nipote Sara.Tutta l'attenzione dei media italiani è concentrata sul caso.
La giornalista dall'espressione sconsolata in attesa di collegamento è Francesca Pozzi, neoassunta TG5. (foto esclusiva Fuorionda News)

(foto esclusiva Fuorionda News)
Primo piano per l'ottima giornalista del Tg5, già redattrice di Porta a Porta (Rai) di Bruno Vespa.Grazie all'amica Francesca.

martedì, settembre 28, 2010

La Polizia aggredisce giornalista SKY
SIAMO CON ALESSANDRA DEL MONDO
all'ospedale con problemi di respirazione


(foto esclusiva di Fuorionda News)

Questo Blog "Fuorionda News", esprime piena solidarietà all'amica giornalista di Sky Tg 24, Alessandra del Mondo per l'ingiustificata e insensata aggressione subita a Napoli. In un primo momento è stato detto che l'aggressione proveniva dalla scorta del Ministro Maroni, in serata la Questura di Napoli ha precisato che si trattava di suoi uomini della Polizia.Ciò ovviamente non sposta di una virgola la gravità del fatto.
Ecco la cronaca dei fatti dal lancio dell'Agenzia Apcom.
Napoli, 28 set. (Apcom) - Una giornalista di Sky Tg24 è finita in ospedale dopo una ressa con gli uomini della sicurezza del ministro dell'Interno, Roberto Maroni. Il fatto si è verificato a Napoli quando il responsabile del Viminale ha lasciato la sala di Castel dell'Ovo. La cronista con il microfono in mano si è avvicinata al ministro per porgli delle domande, ma un uomo della scorta l'ha sollevata di peso stringendole il busto all'altezza delle costole. La giornalista ha iniziato a piangere anche perchè ha avuto problemi di respirazione. Si è poi recata presso il pronto soccorso dell'ospedale Loreto Mare per un controllo.

L’Assostampa Campania e l’Unione Cronisti della Campania esprimono solidarieta’ alla giornalista di Sky Tg24 finita in ospedale mentre faceva un servizio sulal visita del ministro Maroni a Napoli. “E’ assurdo che una collega di Sky finisca in ospedale, accusando difficolta’ di respirazione perche’ bloccata, sollevata e trattenuta per alcuni secondi da un agente della scorta del Ministro degli Interni - si legge in una nota - e’ assurdo, grave e sconcertante finire in ospedale perche’ si lavora. I giornalisti di Napoli quotidianamente portano i segni delle intimidazioni, minacce e aggressioni e probabilmente si sono rassegnati al pericolo quando lavorano su fatti di cronaca nera. Ma non sono, e non vogliono diventarlo, consapevoli di dover stare attenti alla loro personale incolumita’ fisica anche durante la visita di un ministro. Assostampa Campania e Unione Cronisti, nel pieno rispetto del delicato lavoro di chi e’ preposto a tutelare figure istituzionali, chiedono che si faccia immediatamente luce sulla vicenda e che venga sempre difeso e tutelato il diritto-dovere di cronaca”. Anche l’Ordine dei giornalisti della Campania esprime solidarieta’ alla collega, e “ribadisce la necessita’ di salvaguardare sempre il diritto di cronaca consentendo ai colleghi di poter esercitare il proprio lavoro per una corretta e completa informazione”. (AGI)
La giornalista di Sky - che i sanitari del Loreto Mare hanno sottoposto ad indagini eco e radiografiche con una prognosi di 5 giorni - ''e' stata bloccata da personale della Polizia''. E' quanto si legge in una nota diffusa dalla Questura di Napoli in seguito all'episodio verificatosi intorno alle 12,30 a Castel dell'Ovo nel momento in cui il ministro degli Interni, Roberto Maroni, lasciava un convegno degli Industriali per risalire in auto. Manifestando ''dispiacere'' per quanto accaduto alla cronista, la Questura spiega ancora che l'azione di 'bloccaggio' e' stata effettuata per ''consentire il regolare deflusso del signor ministro e delle altre autorita' al termine del convegno''. ''Nessun intervento - insiste la nota - e' stato effettuato dal personale addetto alla scorta del ministro Maroni''.
(Asca)

domenica, settembre 19, 2010

Esclusivo:
anche su "Cielo" brilla una nuova stella
LA "GEISHA" DI SKY TG 24
Eva Nuti intervista e fuorionda inediti

(trucco in fuorionda per Eva Nuti)

Ad appena un anno dal suo esordio a Sky Tg24 è stata lanciata nella elitè delle news, alla conduzione del TG. Eva Nuti come si suol dire, è una di quelle che “buca il video” per lo straordinario successo della sua presenza scenica.Toscana doc, giornalista professionista, laurea in lingue e letterature straniere, sette anni di gavetta in emittenti locali toscane (tv e radio), un anno e mezzo di collaborazione con le pagine fiorentine del Corriere della Sera e una collaborazione a Sky Sport per una trasmissione sul calciatore Mario Balotelli. Grande è la sua passione per i viaggi e in questa intervista ci parla del Giappone e di quando ha provato a truccarsi da "geisha". Strepitosi e spontanei i suoi fuorionda, esclusiva del nostro Blog, qui pubblicati .Ecco l'intervista.

1) Hai una passione per viaggi e la scoperta di culture e società. Raccontaci alcune di queste tue esperienze.Quali sono i paesi che ti hanno più colpito di più?
Difficile da dire, quando si viaggia per scoprire e conoscere tutto ha un motivo d’interesse. Dovessi scegliere devo dire che il Giappone e la sua cultura giapponese mi lasciato esterrefatta. Non Tokio visitando, ma altre città come Kyoto.Le "geisha" mi hanno colpito molto. La loro timidezza…Pensa che rimangono scioccate per una foto.Sono andata in una scuola, per scherzo l’ho fatto anch’io, mi son truccata da geisha .E' stato il mio penultimo viaggio viaggio all'estero e mi ha intrigato molto, forse ci tornerò. Sono stata anche in Africa e anche qui mi sono rimasta colpita dalle persone: bambine malati di Aids, rifiutati dalla società. Vivevano nella foresta, senza genitori.
(clip montata in fuorionda)

2) Dalla carta stampata alla tv come è stato questo passaggio per te?
In realtà sono partita con la tv. A Pisa dove ho fatto l’università. Era una web tv universitaria tv pisa universitario poi è terminata per carenza mezzi.Tv locali toscana livorno: la primissima un esperimento. Ho fatto anche esperienza con il Corriere sera Firenze, ma penso di essere più portata per la tv.

3) L’arrivo a SKY: Raccontaci come è avvenuto il tuo approdo sino al passaggio che ti ha portato di recente alla conduzione in studio del tg ?
Sono a Roma da un anno e mese fa. Arrivata grazie ad sostituzione estiva dopo aver inviato il Cv e vari colloqui. Arrivare alla conduzione in studio del tg è stata una grande emozione. Il primo istinto poco prima della prima diretta è stato quello di andare via. E’ una grande soddisfazione ed è divertente.

(fuorionda dalla Salerno-Reggio)
4)Il nostro blog ti ha colto già in diversi fuorionda, dal tuo esordio praticamente ai giorni nostri. Che effetto ti ha fatto ? Ricordi anche i collegamenti all’autostrada ?
La reazione nel rivendermi in fuorionda è sempre quella di una grande risata. Penso sia una buona cosa, siamo persone in fondo…Colma una lacuna esistente nel collegamento tra giornalista e telespettatori .Sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria si ricordo, era una giornata infernale, con 40 gradi e ti viene spontaneo mentre sei sotto il sole e guardi tutti che sfrecciano per andare in vacanza dire: "ma do andate tutti ?"
(Grazie a Eva per la disponibilità )

sabato, settembre 11, 2010

Esclusivo: fuorionda Matteo Viviani
FUORIONDA NEWS SPAVENTA "LE IENE"
intervista rifiutata


Sono diventati i maestri del giornalismo d'assalto in Italia.Non hanno paura di nessuno: politici e giornalisti li temono come non mai.Una vera e propria scuola sfornata dal programma Mediaset di Italia Uno- LE IENE, che ha avuto ( e ha ) un successo enorme.La loro forza è tale che durante la recente discussione parlamentare del ddl intercettazioni per salvaguardare, almeno parlzialmente il diritto di cronaca, è venuto fuori l'emendamento "salva-iene".Tempo fa avevo chiesto un'intervista ad uno di loro, uno dei più famosi: Matteo Viviani. Dopo esserci accordati via e-mail per l'invio scritto delle domande, come faccio sempre nelle mie interviste ho chiesto a Matteo anche un commento ai suoi fuorionda.Da allora nessuna risposta. Intervista negata.Peccato.Il mio stupore è ovviamente enorme: proprio loro che hanno messo nel sacco tutti hanno "paura" o addirittura arrivano a "scocciarsi" per dei normalissimi "miei" fuorionda ?
Nelle clip qui sopra i preparativi al servizio di Matteo su un tema scottante come quello della droga e la politica, più volte toccato dal programma.

Dal Fan Club su Facebook di Matteo Viviani,

http://www.facebook.com/group.php?gid=34733386436

gestito direttamente da lui, con 975 iscritti( ma esistono anche altre pagine di FB dedicate a lui che viaggiano sopra i 3.000)

A Giugno (2008 ndr) la Cassazione ha confermato la condanna a Matteo Viviani e Davide Parenti (regista de le Iene) ritenuti colpevoli di avere prelevato, «con un comportamento ingannevole e fraudolento», tamponi di sudore di 50 deputati e 16 senatori per accertare la positività all’uso di stupefacenti. In quell'occasione risultò che un parlamentare su 3 si drogava. Quel servizio bloccato dal garante non è mai andato in onda, quando nessuno si è preoccupato di dire alcunchè sullo stesso servizio effettuato su cittadini "normali" fuori "casta" con modalità di tutela della privacy identiche a quelle usate per i parlamentari. Secondo la Cassazione il servizio incriminato avrebbe fatto si che «tutti i parlamentari potessero essere indiscriminatamente sospettati di assumere stupefacenti con la conseguenza che ogni membro del Senato o della Camera dei deputati, nonchè la istituzione parlamentare, ha subito un nocumento alla sua immagine pubblica ed alla sua onorabilità».Nel 2003, a Londra, durante una convention anuale di un partito alcuni giornalisti si sono appostati nella suite dei bagni dell’albergo e dopo la ripresa dei lavori, sono entrati e con gli opportuni strumenti, hanno prelevato dalle superfici dei bagni dei reperti, che con le analisi, hanno fatto venire alla luce presenza di cocaina. Nessun giornalista è stato inquisito.(Fine citazione).

A Matteo, per questa condanna che reputo assurda e ingiusta, va tutta la mia solidarietà personale e dell'intero staff del Blog Fuorionda News.

Nei video qua sopra sono visibili il cosiddetto "grezzo" ovvero anche quelle parti di registrazione che ovviamente non vengono montate nel servizio finale che poi viene mandato in onda.

Matteo, nel caso cambiassi idea siamo pronti ad ospitare anche la tua intervista.Ciao !

giovedì, settembre 02, 2010

A Otranto dalla Giunta Regionale pugliese
PREMIATO FILM CON NOSTRO FUORIONDA
riconoscimento per blog FUORIONDA NEWS


(I titoli di coda del film "DRAQUILA" di Sabina Guzzanti con in evidenza la citazione al nostro Blog per la collaborazione)

Dopo la partecipazione al Festival del Cinema di Cannes è stato premiato in Puglia il film di Sabina Guzzanti "Draquila". All'interno del film-documentario, che non è piaciuto ad alcuni esponenti della maggioranza di governo, ricordiamo che è presente anche un nostro celebre fuorionda che vede protagonisti il Presidente del Consiglio Berlusconi e il capo della Protezione Civile Bertolaso.Una piccola (grande) soddisfazione di cui tutto lo staff di FUORIONDA NEWS è ovviamente orgogliosa.
Articolo sulla premiazione di ieri sul sito:
http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=22546

domenica, agosto 22, 2010

Tornano vecchi e nuovi video
FABIO TRICOLI E CARMINE MARTINO

Abbiamo ricaricato vecchi e nuovi video.
Le interviste agli amici giornalisti di Mediaset Carmine Martino http://andreaatzori.blogspot.com/2010/08/esclusivo-carmine-martino-canta-e-balla.html e Fabio Tricoli http://andreaatzori.blogspot.com/2010/04/intervista-fabio-tricoli-studio-aperto.html sono complete di video.Anzi abbiamo aggiunto un nuovo inedito video in fuorionda di Fabio Tricoli. Buona visione !

mercoledì, agosto 18, 2010

Riaperto nuovo account su youtube
SFIDIAMO LA CENSURA
pubblicato nuovo video sulla tv moldava

Negli oltre 500 video che erano nel nostro vecchio account su youtube, eliminati su richiesta di una tv Moldava c'era anche questo.Uno dei nostri fuorionda più famosi, da noi concesso a Mediaset e mandato in onda su uno dei più popolari programmi televisivi italiani: Striscia La Notizia di Canale 5. Ci sembrava giusto dunque, con la riapertura di un nostro nuovo account su youtube, ripubblicarlo come priorità tra i primi video.La nostra clip appare con il nostro logo di FUORIONDA TV ed era stata presentata da Ezio Greggio e Michelle Hunziker.Nel lancio i due conduttori hanno infatto esplicitamente citato il nostro web channel FUORIONDA TV.
Non solo. Abbiamo deciso di sfidare apertamente la repressione e la censura. Abbiamo pubblicato nel nostro blog in lingua romena (anche qua sotto) un nuovo video ironico-satirico sulla tv moldava Jurnal Tv.Pensiamo che questo sia un mondo per difendere la libertà di stampa e di satira. Ritenendo sulla base del diritto esistente, di non aver mai violato alcuna normativa , ancor meno quella sul copyright (a meno che Jurnal Tv non pensi di avere i diritti d'autore sugli sputi dei suoi giornalisti) andiamo avanti a testa nella battaglia contro ogni bavaglio.La libertà di stampa e di satira non ha confini.Lo facciamo forti della solidarietà ricevuta da tutto il mondo e dalla stessa Moldavia.Un ringraziamento particolare va ad un autorevole politico Moldavo Vlad Cubreacov del PPCD che attraverso il suo Blog ha dato un sostegno concreto alla nostra battaglia di libertà. Abbiamo sempre pubblicato i nostri video con il consenso degli interessati.Con il provvedimento repressivo di youtube causato dalla richiesta della tv Moldava è stata attaccata la libertà d'informazione.Il video contestato era come tantissimi altri umoristico e ironico e non aveva null'altro scopo se non quello di sorridere e di non prendersi (giornalisti e presentatori) troppo sul serio.Ricordiamo infatti che mai abbiamo pubblicato clip a contenuto offensivo, violento, scandalistico, a contenuto privato o che potesse in qualche modo nuocere ai protagonosti.Abbiamo sempre e con tutti eliminato qualsiasi parte potesse contenere riferimenti suscettibili di queste potenziali contestazioni.Come sempre abbiamo fatto sin ora, siamo pronti ad eliminare questo nuovo video nel caso ci venga fatta direttamente una semplice gentile richiesta.Ricordiamo infatti che anche per il video per il quale era stata espressa la lamentela, abbiamo contattato sia l'emittente moldova che la stessa giornalista.Direttamente non abbiamo mai ricevuto alcuna lamentala.Indirettamente, tramite youtube, che in maniera sproporzionata ha fatto fuori il nostro intero account con 552 video, abbiamo saputo della lamentela di Jurnal Tv.


Nuovo video fuorionda su Jurnal Tv (Moldavia).

lunedì, agosto 16, 2010

"Scandalo internazionale"
GIORNALISTI, MEDIA E POLITICI MOLDAVI
CON FUORIONDA NEWS
bufera sulla Tv che ha invocato copyright
su uno sputo






Numerosi siti informativi della Moldavia: tra questi Unimedia http://unimedia.md/?mod=news&id=22478 e Flux http://www.flux.md/editii/201029/articole/10164/, si occupano della chiusura del nostro account su youtube.Tutti si schierano al nostro fianco contro le azioni della tv Moldava Jurnal Tv e di Youtube che vengono giudicate negativamente come un attacco alla libertà di stampa e alla satira.









Non solo giornali e giornalisti si occupano della censura al mio Blog, ma anche un autorevole politico, Vlad Cubreacov (PPCD, Partito Popolare Cristiano Democratico) già parlamentare dal 1994 al 2009 e delegato permanente per la Republica Moldava all'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa in Commissione Cultura, parla apertamente, dalle pagine del suo blog, di "scandalo internazionale".Un sentito grazie da parte nostra va a Cubreacov che ha contribuito alla diffusione della notizia riguardante la chiusura del nostro account.Ciò dimostra che la libertà di stampa e di satira non conosce confini.
http://cubreacov.wordpress.com/2010/08/16/pentru-o-pipito-ziarista-care-injura-si-scuipa-o-guma-jurnal-tv-l-a-cenzurat-pe-unul-dintre-cei-mai-populari-bloggeri-tv-din-europa-si-i-a-blocat-contul-de-youtube/

Intervista tv al deputato Vlad Cubreacov.



Un giornalista romeno, Victor Roncea, il primo che ha lanciato il caso fuori dall'Italia (dopo l'articolo di Roberto Petretto sulla Nuova Sardegna) mi ha intervistato sul suo Blog. Potete provare a leggere l'intera intervista dove fra l'altro ho dichiarato che questo caso "non è certo un bel biglietto da visita per la Moldavia che aspira ad entrare nell'Unione Europea " qui
http://networkedblogs.com/6TpFu

domenica, agosto 15, 2010

Fuorionda News riparte dopo la censura
BERLUSCONI UOMO DELLA PROVVIDENZA
nuovo caricamento per video esclusivo dal Duomo di Milano

Anche questo video era nell'account di youtube interamente (e ingiustamente)cancellato dopo la lamentela di una tv moldava. Una clip gettonatissima, esclusiva, di grande valore documentale, che ha avuto un numero recordo di visualizzazioni.Si tratta di immagini non montate, nè tagliate. Su Don Verzè e sui suoi legami anche economici con Berlusconi è utile leggere la pagina di Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Luigi_Maria_Verz%C3%A9

E proprio da qui, con il ricaricamento di questo video, tutto lo staff di FUORIONDA NEWS riparte con slancio grazie anche ai numerosissimi attestati di solidarietà giunti da tutta Europa e non solo.Ovviamente ci spiace che i nostri video caricati su you tube non siano più fruibili.Ma attenzione, i nostri video originali sono tutti in cassaforte, nessuno è andato perso.Ne abbiamo di altri inediti e come sempre tutti i giorni stiamo continuano nell'attività di monitoraggio dei segnali televisivi provenienti da tutto il mondo.Le possibilità di inserire video in rete sono svariate centinaia (le stiamo studiando tutte per scegliere la migliore), oltre chè evidentemente potremmo aprire un altro account su youtube.La rete non si censura e nessun bavaglio potrà mai fermarci.Insomma statene certi, non sarà certo una tv moldava (forse ancora nostalgica del vecchio regime sovietico) a fermare un Blog che da anni mostra in esclusiva mondiale i fuorionda di ....Obama, Berlusconi e Basescu.

sabato, agosto 14, 2010

Sul quotidiano LA NUOVA SARDEGNA
"BAVAGLIO A FUORIONDA NEWS"
la chiusura del canale su youtube
diventa un caso internazionale


Grande spazio oggi in pagina regionale del quotidiano La Nuova Sardegna e pure sulla stampa della Romania (paese confinante con la Moldavia) al nostro Blog, dopo la chiusura del nostro account da parte di Youtube.Il titolo dell'articolo firmato da Roberto Petretto è "Youtube, tv moldava mette il bavaglio a reporter oristanese".Per leggere l'intero testo dell'articolo cliccare sopra la foto e usare lo zoom. I particolari del caso li abbiamo raccontati nei post di ieri.E intanto in serata è arrivato sulla vicenda anche un durissimo articolo di un giornalista romeno Victor Roncea che nel suo blog http://roncea.ro/2010/08/14/iesita-de-sub-cenzura-presa-de-la-chisinau-a-trecut-la-cenzurare-pentru-o-pipito-ziarista-care-scuipa-o-guma-jurnaltv-md-a-cenzurat-unul-dintre-cei-mai-populari-bloggeri-tv-din-europa-si-i-a-blocat-c/

critica direttamente il patron della Tv Moldava Jurnal Tv Val Butnaru.


A lui si rivolge direttamente chiedendo con urgenza sia il ritiro del reclamo contro il nostro video, sia le scuse pubbliche nei confronti di Fuorionda News. Per il giornalista Victor Roncea la misura utilizzata da Youtube contro Fuorionda News è tipica da regime comunista, un evidente attacco alla libertà di stampa e danneggia l'immagine della Moldova e della Romania all'estero.

venerdì, agosto 13, 2010

Cancellato intero account su youtube
ECCO IL VIDEO PROIBITO:
UNO SPUTACCHIONE MOLDAVO
oltre 500 video spariti dalla rete

Per dovere di cronaca ripubblichiamo provvisoriamente questo video che ha causato la cancellazione di oltre 500 video di Fuorionda News da You Tube. La tv moldava Jurnal Tv non ha digerito questa clip e ha presentato la sua lamentela.Ognuno può così valutare direttamente e farsi il suo giudizio.

Lamentela di una Tv Moldava
YOU TUBE CHIUDE ACCOUNT
DI FUORIONDA NEWS
per uno sputacchione di una signorina

You tube mi chiuso l’account. Accogliendo una richiesta di presunta violazione di copyright (del tutto inesistente in quanto erano immagini di uno sputo in fuorionda, a meno che non si vogliano fa valere i diritti d'autore sullo stesso ) della tv Moldava Jurnal Tv, oltre 500 miei video sono stati così cancellati in una botta sola.
Il video mostrava una delicatissima signorina del meteo in esterna, vestita da hostess che prima della diretta si era esibita in uno sputacchione. La tv moldava informata della pubblicazione del video da noi, anzichè richiedere l'eliminazione dell'unico video a lei dedicato, che ovviamente sarebbe stata automaticamente accolta dal blog Fuorionda News (dedicato alle clip di lingua romena), ha scelto di protestare su you tube.Un'azione del tutto scorretta e sproporzionata che ha portato all'eliminazione dell'intero account contenente oltre 500 video
Da evidenziare che nessuna lamentela sui miei video in questi anni era mai stata presentata dallItalia e che dunque è bastato il capriccio di una tv della Moldavia a far chiudere l’intero account su you tube. Ho ospitato fuorionda di tv di tutto il mondo.Dai canali americani: CNN, NBC, russi, spagnoli, francesi, belgi, romeni.E ovviamente i fuorionda dall'Italia.Ebbene mai nessuno erano riuscito nell' "impresa" di farmi fuori.E' bastata una tv che si autoproclama la prima tv delle notizie di Moldavia per buttare al mare 552 video.Clip pubblicate in anni di ricerche e anche video di famiglia che erano su you tube in quell'account.Una strage di video abnorme.Dai fuorionda andati su Striscia La Notizia di Canale 5, su Blob di Rai 3 tutto ciò che era stato pubblicato su aatzor è andato perso.Tra questi fuorionda anche alcuni con visite e accessi record.Tra questo quello delle elezioni europee del 2009 del Tg5 citato anche sul quotidiano Repubblica o quello della signora che rifiutò l'intervista con il direttore del tg4 Emilio Fede.
Cercheremo pian piano di far tornare tutti i video sul Blog.Il nostro servizio e il nostro impegno rimane immutato.Ovviamente se non riuscite a caricare la maggior parte dei nostri (quelli che erano sul canale youtube cancellato) video dipende dal fatto che era nell'account di youtube che ora non esiste più.
Al contrario è regolare la programmazione di FUORIONDA TV http://www.livestream.com/fuoriondatv,
la tv di questo Blog, che trasmette 24 ore su 24 tutti i video, anche quelli cancellati da youtube.
Ci scusiamo con i nostri lettori con l’inconveniente, indipendente dalla nostra volontà.

giovedì, agosto 12, 2010

24 ore su 24
FUORIONDA TV
la web tv dei fuorionda

Da TVL Pistoia a Sky Tg 24
BONISTALLI: IL SOGNO SI AVVERA
l'enfant prodige fa carriera

Un anno fa di questi tempi lo avevamo intervistato e lui lavorava in una tv locale a Pistoia.Il giovanissimo Daniele Bonistalli ci aveva anticipato il suo sogno (e i suoi contatti), arrivare a Sky Tg 24 (ma per scaramanzia non l'avevamo sbandierato). Ecco un suo servizio (su crescita economica e Banca Centrale americana) andato in onda su SKY TG24 proprio ieri http://tg24.sky.it/tg24/economia/2010/08/11/fed_ripresa_rallentata_tassi_invariati.html
Quel sogno di un tempo per Daniele è diventato dunque realtà e allora, visto che FUORIONDA NEWS ha portato fortuna, abbiamo deciso riproporre oggi la sua intervista.Ovviamente ora lo aspettiamo al varco....in FUORIONDA !


(Alcune papere di Daniele in un suo montaggio)

Dopo tanti volti noti di Sky Tg 24, Mediaset e Rai, oggi andiamo in provincia a scoprire un giovanissmo che può vantare un record non da poco.Ad appena ventuno anni è diventato il più giovane giornalista professionista d'Italia. Lui è Daniele Bonistalli e lavora in Toscana a TVL (Tv Libera) di Pistoia e come ci conferma in questa intervista è un super fan di questo Blog: Fuorionda News.Nato il 10 Novembre del 1987 Daniele muove i suoi primi passi nel mondo del giornalismo a scuola dove vince alcuni premi per ragazzi indetti dal quotidiano La Nazione.
Le vere prime esperienze cominciano a 18 anni quando comincia a collaborare con un giornale universitario ma soprattutto con Il Tirreno (Gruppo editoriale L'espresso) dove firma oltre 100 articoli in maggioranza di cronaca e basket.
Dopo 1 anno diviso tra l'università di media e giornalismo di Firenze e le collaborazioni con il giornale, a Giugno 2007 viene assunto da Tvl Tv Libera (emittente locale con sede a Pistoia) come giornalista praticante.
A soli 19 anni comincia a condurre il telegiornale, fare servizi in esterna, collegamenti, redazionali, telecronache, montaggi ed altro ancora. Nella televisione ha modo anche di vedere da vicino, e contribuire, alla produzione di servizi Rai.
Come redattore a tutti gli effetti, con maggiori responsabilità per quanto riguarda lo sport, conclude il suo praticantato nel Dicembre 2008 e il 16 Giugno 2009, a 21 anni 7 mesi e 6 giorni, diventa il giornalista professionista più giovane d'Italia (tutt'ora in carica) dopo aver svolto gli esami di Stato a Roma.

Ecco l'intervista dove Daniele dimostra tutta la sua simpatia.
1)Come hai iniziato, raccontaci le tue prime esperienze e che cosa ti attirava di questa professione?
Da piccolo vedevo i giornalisti come dei miti.
Da grande pensavo a tutto tranne alle luci della ribalta, stare davanti alla telecamera non era proprio nei miei progetti. Volevo scrivere e basta... il mio approdo in tv è nato un po' per caso... ma è di sicuro più interessante come ho iniziato sulla carta stampata.
Estate 2006, mi presento alla redazione del Il Tirreno di Pistoia: “Salve, vorrei collaborare con voi con chi posso parlare?” “Con me, dimmi” mi fa il caposervizio, “Esperienza?” “Ma, qualche collaborazione in qua e là” “Mh... ti faremo sapere”. Sapevo che non mi avrebbero richiamato, così quel giorno andai anche al Tirreno di Montecatini. In redazione erano in 2, stessi discorsi di poche ore prima e poi... “Ah sì, guarda allora fai una cosa vai qua dietro in via **** c'è una signora che compie 100 anni fanno la festa proprio ora, ci hanno invitato per fare un servizietto". Vado, suono al campanello. Non risponde nessuno. Dentro sento un po' di rumore penso: "Di sicuro la festa è già iniziata". Continuo a suonare il campanello e dopo un po' esce una signora sulla 70ina con accento marcatamente meridionale che mi fa: "E' lei della Misericordia?" "No, veramente no... sono un g... sono del Tirreno, sono venuto a fare un intervista a.." "Allora l'ha già saputo!!" "Certo il compleanno..." "No!Mia madre è muortaaaaaaaa!!"

Bel debutto, eh? A Montecatini ho fatto 3 o 4 servizi, poi ricontattai la redazione di Pistoia (città dove vivo attualmente) e cominciai là. Inutile dire che poi la carriera sia andata un po' meglio, anche se di episodi bizzarri ce ne sono altri, eccome.

2)La tua è una delle tante tv locali italiane; in un un mondo dominato dai giganti che spazio possono ricavare le piccole emittenti ?
Da giornalista che vive tutti i giorni la realtà locale posso dire che le tv nazionali si appoggiano molto sulle piccole tv regionali per avere immagini, notizie eccetera... Penso che la convivenza possa durare ancora. Basta considerare che praticamente tutte le notizie che diamo noi a livello provinciale e regionale quasi mai, casi particolari di cronaca nera a parte, vengono dati sul nazionale. La cosa difficile per le piccole emittenti è stare "al pezzo" dei giornali che da più tempo magari sono radicati sul territorio, e non ultimo stare al passo coi tempi anche con grafiche e tecnologie.

3)Raccontaci una tua giornata tipo.
La mia giornata tipo non ha ore piccole, ma è davvero molto lunga. La sveglia suona alle 7 e 30, si entra a lavoro alle 9 e 30 e non si sa quando si finisce. Diciamo che dura in media tra le 9 e le 10 ore (pausa pranzo esclusa). L'importante però è il contenuto... in una tv locale si fa veramente di tutto. Nello stesso giorno puoi fare servizi in esterna, conduzione del tg, pagina sportiva, giri di nera e quant'altro... faticoso ma altamente redditizio in esperienza.

4)Pur essendo giovanissimo hai già tanta esperienza e sei professionista che consigli ti senti di dare a un giovane aspirante giornalista?
1. Non affidarti solamente allo studio aspettando in una qualche assunzione post-laurea, comincia appena puoi a collaborare con un giornale, una rivista, una testata on-line, o comunque qualcuno che ti dia la possibilità di fare esperienza anche a paga zero. 2. Sii propositivo e cerca di fare giornalismo in modo attivo, senza aspettare che le notizie ti caschino dall'alto 3. Se hai già fatto l'Università e pensi di scrivere bene, beh sappi che il giornalismo è tutta un'altra cosa, sii molto umile e desideroso di imparare... per il resto ti ci vorrà un po' di fortuna per essere al posto giusto nel momento giusto.
5)Che ne pensi di questo blog sui fuorionda?
Semplicemente stupendo e unico. Solo qui, quando si ha un po' di tempo libero, si può cliccare per qualche minuto di divertimento... a dire la verità, soprattutto per uno giovane come me, è scontato ma altrettanto rincuorante vedere che anche altri telegiornalisti (assai più navigati) sbagliano!


Grazie a Daniele per la disponibiltà.

martedì, agosto 10, 2010

Gli speciali di Fuorionda News
TUTTO JORDAN FORESI
dagli Usa e da Roma off-air


Dagli Usa...


Da Roma.

video

AUGURI JORDAN !

In occasione del compleanno (oggi 10 agosto) del giornalista di Sky Tg 24, già corrispondente dagli Usa, oggi in forza alla redazione politica romana, pubblichiamo uno Speciale Fuorionda (anche con clip inedite) dedicato interamente all'amico Jordan Foresi .

Altre clip esclusive in fuorionda.Nell'ultima in basso un nostro blob dove Jordan partecipa insieme ad altri colleghi di altre testate.

video video


giovedì, agosto 05, 2010

Intervista esclusiva: "Che calore ! che calore..."
CARMINE MARTINO CANTA
E BALLA IN FUORIONDA
performance del giornalista di News Mediaset

(Canto in fuorionda-video esclusivo di Fuorionda News)

Il suo primo amore è la radio, le sue radiocronache del Napoli sono appassionate e amatissime, ma ora è uno dei protagonisti di News Mediaset, la nuova agenzia di Tg5, Studio Aperto e Tg4.Nel suo CV anche il Tg4 di Emilio Fede: stiamo parlano del giornalista fieramente partenopeo Carmine Martino.

1)Puoi raccontarci la tua carriera giornalistica?
Ho iniziato con la radio , nei primi anni 80. Mi occupavo di musica e facevo il dj nelle discoteche più in della città. Bei tempi, mi divertivo tanto. Sono stato l’art director di Radio Spazio Uno e Radio Marte . Il destino poi ha voluto che mi occupassi di giornalismo . Arrivò Maradona a Napoli e mi ritrovai a fare ,quasi per caso, la radiocronaca delle partite.
Fu un successo quando incominciai ad enfatizzare i goal del Napoli come fanno in Sudamerica.
Sono stato forse uno dei primi in Italia. Nel frattempo però, avevo iniziato a lavorare anche in tv , nel videogiornale della mitica canale 21. Il curriculum prevede poi Ntv, canale 8 . Sono stato il direttore di canale 7 . Nel 90 la svolta. Faccio parte della squadra d’inviati di Pressing , la domenica sportiva di Italia 1. Nel 93 le competenze s’allargono. Oltre allo sport curo anche i servizi di cronaca. Nel 2000 passo al tg4 e rimango alla corte di Emilio Fede fino a marzo scorso, quando poi sono passato ufficialmente a News Mediaset. La radio non l’ho mai abbandonata del tutto. Dopo una collaborazione con Rtl102.5 , da qualche anno ho ripreso nuovamente a realizzare le radiocronache del Napoli su Radio Marte,compatibilmente con gli altri impegni.

video
(Super mio Blob esclusivo in fuorionda dedicato al Tg4, con la partecipazione anche di Carmine)

2)Hai lavorato anche in radio. Cosa preferisci tra attività radiofonica o tele giornalistica?
Il primo amore, la radio, non si scorda mai. Sono sempre attratto da quel mezzo che con più discrezione entra nelle case e nelle auto di tanta gente. La tv però mi ha dato grandi soddisfazioni .

(Ballo in fuorionda, video esclusivo di Fuorionda News)

3)Con l’avvento della nuova agenzia News Mediaset cosa è cambiato per te ?
Si lavora ancora di più . Ora sono tre le testate del gruppo da seguire ed e’ molto impegnativo soddisfare le esigenze di tutti.
4) Conosci il nostro blog FUORIONDA NEWS ?
Si , lo conosco ed e’ molto divertente. Ci tengo a precisare che il nostro lavoro e’ molto stressante ed un po’ d’ironia,a volte, può servire a stemperare la tensione che regna sovrana prima di un collegamento. Gli errori poi sono sempre dietro l’angolo.

Segnaliamo su Carmine anche la pagina Facebook dei suoi fans: http://www.facebook.com/group.php?gid=41530439676

(Grazie a Carmine per la disponibilità)

mercoledì, luglio 28, 2010

Un deputato pdl insulta la giornalista dell'Unità
CLAUDIA FUSANI "COLPEVOLE"
DI FARE LA GIORNALISTA
show di Giuliano Ferrara per Verdini



Nel post di oggi due video e link all'intervista che avevamo realizzato con la giornalista dell'Unità Claudia Fusani.


Nel primo dalla conferenza stampa di Denis Verdini -video integrale (da Rai News -video di ladygroove71b )- la domanda di Claudia Fusani dell'Unità, la reazione offensiva del deputato Pdl Giorgio Stracquadanio e lo show per distogliere l'attenzione del direttore del Foglio ex ministro di Berlusconi Giuliano Ferrara.


Scontro aperto, durante la conferenza stampa di Denis Verdini, tra una giornalista, un deputato del Pdl e Giuliano Ferrara. La tensione sale quando Claudia Fusani, dell'Unità, chiede conto a Denis Verdini di alcuni assegni versati per il Giornale di Toscana. La giornalista chiede dettagli, ma a risponderle è Giorgio Stracquadanio, deputato del Pdl seduto in prima fila: «Signora, sta dicendo una montagna di cazzate». Pronta la replica della cronista: «Le cazzate le dirà lei, tenga a posto le parole». Claudia Fusani sta per ripetere la domanda al coordinatore del Pdl, ma subito interviene urlando Giuliano Ferrara, direttore del Foglio: «Adesso basta - grida alzandosi in piedi - perché non chiedete a lei come mai è passata da Repubblica all'Unità in condizioni ancora da chiarire. La Fusani che dà lezioni di moralità! Siamo in uno Stato di polizia». Parole, quelle del direttore del Foglio, pronunciate mentre abbandona la sala della conferenza stampa. «Se uno fa le domande giuste, in questo Paese viene insultato e offeso - dice Claudia Fusani - Ho fatto domande specifiche sull'inchiesta, chiedendo in particolare da dove venissero i soldi e perché li abbia incassati Verdini quando invece erano destinati a un'altra persona. E non ho avuto risposta. Non prendo lezioni di moralità o professionalità né da Stracquadanio né da Ferrara. E le mie libere scelte professionali, come lasciare Repubblica e andare all'Unità sono mie decisioni personali». Da http://www.ilmessaggero.it/articolo_app.php?id=31300&sez=HOME_INITALIA&npl=&desc_sez=



In questo secondo video (Il Fatto) da altra angolatura, primo piano su Giorgio Stracquadanio deputato Pdl e dei insulti alla giornalista dell'Unità "rea" di aver posto delle domande non gradite.


Abbiamo un buon motivo oggi quindi per andare a rileggere, al link qui sotto, la nostra interessante e bella intervista (per merito suo ovviamente) a Claudia Fusani pubblicata dal nostro blog Fuorionda News il 22 maggio 2009. In quel post ritroverete tutti i video ESCLUSIVI DI FUORIONDA NEWS di un'altra celebre conferenza stampa, a L'Aquila dove Claudia era stata attaccata con inusitata violenza verbale dallo stesso presidente del Consiglio Berlusconi.Anche quella volta Claudia aveva avuto "la grave colpa" di fare vera una vera domanda al suo interlocutore.


http://andreaatzori.blogspot.com/2009/05/esclusivointervista-alla-giornalista.html


giovedì, luglio 22, 2010

Ecco le incredibili cifre su you tube
RECORD DI VISUALIZZAZIONI
strepitoso successo dei miei video


Queste sono alcune delle incredibili cifre che attestano lo straordinario successo dei miei video (interamente prodotti) sul mio canale you tube http://www.youtube.com/user/aatzor, il serbatoio di Fuorionda News e di Fuorionda Tv.I miei video esclusivi (che nessun altro ha trasmesso in maniera completa come me) stanno davvero spopolando in rete.Ieri e oggi nella classifica dei Director sono al primo posto.In altissima posizione sono anche in tutte le atre classifiche.Merito, lo devo riconoscere, è anche delle ultime incredibil clip con protagonisti assoluti Don Verzè e Silvio Berlusconi dal Duomo di Milano.
Un grazie di cuore va a tutti voi per l'affetto con il quale mi seguite !

lunedì, luglio 19, 2010

ESCLUSIVO/Dal Duomo di Milano
BERLUSCONI INSULTA ANCORA ROSY BIINDI
nuovo show del premier


Ossessionato da Rosi Bindi.Prima questa mattina e poi anche stasera come documenta il nostro video esclusivo.
Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, visitava oggi l’università telematica eCampus di Novedrate - piccola cittadina in provincia di Como - e, davanti a una platea di studenti, non perdeva occasione per un paio di battute ironiche: destinatari il presidente del Pd Rosy Bindi e il leader dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro. Ed è stato subito polemica. Intrattenutosi per oltre un’ora nel campus lariano, il premier ha parlato a braccio per una ventina di minuti spaziando dai temi della politica tratteggiati - secondo quanto riferito da diversi partecipanti all’incontro - in maniera estremamente generale, prima di toccare i temi della riforma universitaria, rassicurando i giovani sulla permanenza del valore legale delle lauree, e `pizzicando´ i due esponenti dell’opposizione. Spesso, avrebbe affermato Berlusconi secondo diverse testimonianze, viene detto che le persone che il presidente del Consiglio nomina sono tutte carine, veline e senza cervello. Ma, avrebbe aggiunto, ecco qui delle belle ragazze che si sono laureate con il massimo dei voti e che non assomigliano certo a Rosy Bindi. In serata, come vedete direttamente dal nostro video esclusivo, è tornato a parlare dell'esponente del Pd.Sulle immagini e sull'audio, come sempre giudicate voi. Chiedo scusa per il leggero fuori sincro (ritardo tra immagini e audio), inconveniente non dipendente dalla mia volontà, ben conosciuto dagli addetti ai lavori.
(fonti Il Secolo XIX e le agenzie di Stampa)

Fuorionda prima della cerimonia di questa sera.
La (seconda) battuta del premier Berlusconi su Rosy Bindi è stata "inappropriata e sbagliata". La pensa così il ministro per la Gioventù, Giorgia Meloni che, in un'intervista a La Repubblica sottolinea come "una donna che fa politica deve essere giudicata per i propri meriti e demeriti politici", non per l'estetica.
Meloni, poi, lamenta anche una scarsa solidarietà femminile tra le colleghe del centrosinistra, "io mi sono sempre dovuta difendere da sola", dice. Non si tratta di maschilismo, secondo il ministro ma di "tendenze culturali che non sono ancora superate". "Voi stessi giornalisti - aggiunge - a me telefonate per commentare la canotta di Bossi, non credo che la stessa cosa facciate con il ministro La Russa o con Gasparri. C'è una sottovalutazione della competenza delle donne ed è un Il ministro non se la sente di definire il premier maschilista e commenta così le sue uscite: "fa battute che gli prendono la mano e non andrebbero dette".(Da Unione Sarda on line)

domenica, luglio 18, 2010

Sky Tg 24, esclusivo
NICOLA VESCHI FUORIONDA DA OSTIA
a torso nudo prima della diretta

Prima del suo super video, sottotitolato per i non romani, dai milioni di visite su you tube sulle ormai famosissime "burine" di Ostia (che riproponiamo qua sotto), Nicola Veschi, Sky Tg 24, lo abbiamo beccato a torso nudo...

mercoledì, luglio 14, 2010

1998: L'editoriale sul Golf a Narbolia
ANTONANGELO LIORI E IS ARENAS
finisce in carcere ex direttore Unione Sarda

E' stato indubbiamente un giornalista protagonista dell'informazione in Sardegna.In questi giorni le cronache parlano molto di lui, dell'arresto di Antonangelo Liori, 46 anni, già direttore de l’Unione sarda (primo quotidiano della Sardegna), ex giornalista, radiato dall’ordine. A portarlo in carcere, insieme ad altre 8 persone, il fallimento da oltre 11 milioni di euro del call-center Agile-Eutelia. Antonangelo Liori, è accusato oggi di bancarotta fraudolenta.
Nella suo casellario giudiziario condanne per ricettazione http://andreaatzori.blogspot.com/2008/02/ex-direttore-unione-sarda-condannato.html , truffa e diffamazione a mezzo stampa. Solo con queste ultime Antonangelo Liori, classe 1964, ha accumulato una decina di anni di reclusione.
Molti ricordano le sue vere e proprie campagna di stampa condotte contro :

- il ministro dell’ambiente dei Verdi Edo Ronchi;

- l' istituzione del Parco del Gennargentu;

- l'ex presidente della Giunta Regionale Sarda Federico Palomba.
Liori ad esempio accusò in alcuni editoriali di fuoco, il Ministro Edo Ronchi di essere un criminale, un terrorista, un fascista e, per "tranquillizzarlo", scrisse: «Nessuno le sparerà, sarebbe una pallottola sprecata». Pochi però rammentano un suo editoriale (quello che riproponiamo qui sopra) apparso in prima pagina dell'Unione Sarda, in data 8 marzo 1998.
Con questo pezzo l'allora direttore si schierava a spada tratta, a favore della realizzazione del progetto della società immobiliare Is Arenas (golf, resort, hotel e residence) a Narbolia, provincia di Oristano. Per leggere l'articolo cliccare sopra la foto dell'articolo e usare lo zoom. Il titolo: "Gruppo d'Intervento da follia", faceva già capire quale fosse il suo "nemico" dichiarato: una delle poche associazioni ecologiste che si opponeva all'insediamento in via di realizzazione sulle dune e il bosco costiero dell'oristanese, il Gruppo d'Intervento Giuridico. L'articolo è una ricostruzione del caso Is Arenas piena zeppa di inesattezze e falsità storiche (oltre che di gratuiti insulti). La prima grossolana bugia è quella che attribuiva alla srl privata la realizzazione del rimboschimento di Is Arenas, realizzato invece dallo Stato, (con fondi pubblici) attraverso la forestale, precedentemente (anni '50) alla svendita dei terreni (taciuta nell'articolo ) effettuata dalle amministrazioni locali alla spa, poi diventata srl. Affermava Liori, tra le altre cose non vere, che anche WWF e Italia Nostra sarebbero stati favorevoli alla realizzazione di campo da golf e residence. Una circostanza assolutamente falsa.Il WWF già dal 1980, con l'allora segretario generale nazionale Arturo Osio, fu la prima associazione ambientalista a schierarsi per il no. Italia Nostra, per la quale ho fatto l'addetto stampa nella locale sezione per 5 anni, fece altrettanto. Sul quotidiano cagliaritano venivano poi sbandierati mille possibili posti di lavoro: nessuno li ha mai visti. L'editoriale di Liori voleva essere quindi un'esplicita propaganda pubblicitaria, una dolce sviolinata al numero uno novarese della società immobiliare al quale"bisognerebbe dare una medaglia". A dodici anni di distanza dalla sua pubblicazione quell' articolo impressiona ancora di più, per virulenza, livore e rabbia, dopo la recentissima condanna all'Italia- per violazione della normativa ambientale comunitaria. Il 10 giugno scorso, al termine di una lunga procedura d'infrazione per la realizzazione di questo progetto, la Corte di Giustizia del Lussemburgo ha infatti sanzionato http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=CELEX:62008J0491:IT:HTML il nostro paese per non aver adegutamento tutelato l'area d'Is Arenas.

Tra le cose che colpiscono di quanto qui scritto da Liori vi è sicuramente la teorizzazione dell' aperta censura nei confronti degli ambientalisti considerati una sorta di fastidiosi e pericolosi rompicoglioni.Infatti per l'ex direttore, gli ecologisti come il Gruppo D'Intervento Giuridico avrebbero spazio immeritato sui giornali, questo sarebbe la causa dei problemi per la realizzazione del resort-golf e dunque ne comunica loro pubblicamente la linea di chiusura delle porte del suo giornale.
Gli ambientalisti che vogliono difendere la legalità e il bosco costiero di Is Arenas- scrive Liori- con me troveranno spazio solo una volta l'anno nello spazio delle lettere al cronista.Una linea che sarà prontamente messa in pratica dal quotidano, che conosco e che ho potuto sperimentare sulla mia pelle.
(video importato da you tube-esterno al Blog- )
Per questo testo (quello dell'articolo in alto a sua firma) Liori- è stato condannato a una pena pecuniaria http://gruppodinterventogiuridico.blog.tiscali.it/2008/10/30/l_informazione_diffamazione_una_sentenza_un_po__di_giustizia__1940473-shtml/(non aveva allora ancora condanne passate in giudicato) e successivamente il Gruppo D'Intervento Giuridico, guidato da Stefano Deliperi, ha vinto anche la causa civile per il risarcimento danni contro L'Unione Editoriale.
Mi son chiesto allora cosa avesse portato il desulese-barbaricino Liori (candidato senza successo alle europee del 1999 con l'Udeur come si vede nel volantino on line), noto studioso e cultore della balentia sarda, a scrivere un editoriale a favore di un disegno culturale così distante come quello di una società immobiliare non sarda. Cosa avesse portato l'autore di saggi come: Manuale di sopravvivenza in Barbagia , Il processo barbaricino. Teoria e pratica della vendetta in Sardegna e Storie e leggende dalle Barbagie a trasformarsi in sponsor di una disciplina non proprio popolare come il golf o di un insediamento dichiaratamente d'elitè come quello di Narbolia http://www.isarenas.it/ . Ho seguito proprio in quei tempi, all'Università della Terza Età di Oristano, anche una sua conferenza su un suo libro, ma ammetto che, ancora oggi, non ho trovato alcuna risposta ai miei interrogativi. Provo allora a girarli pubblicamente oggi a lui da questo Blog. Antonangelo, il nostro spazio è a tua disposizione per farci capire come mai ti sei innamorato del golf e complesso turistico-residenziale a Is Arenas, tanto da farci un editoriale (e che editoriale) in prima pagina nel 1998.Sarebbe interessante sapere se oggi riscriveresti lo stesso articolo. Aspettiamo fiduciosi.
Di seguito, in ordine cronologico crescente, alcuni articoli on line su Antonangelo Liori:
Un arresto per Vanna Licheri, la rapita che non torno' piu' a casa” - Corriere, 11 dicembre 1997
Indagato Liori: porto' da Grauso il medico che visito' in segreto Silvia Melis” - Carlo Bonini - Corriere, 2 settembre 1998
Il direttore allevatore: sono contento, da indagato non rispondero' a quei pm” - Alberto Pinna - Corriere, 2 settembre 1998
Rapina in banca, giornalista indagato” - Alberto Pinna - Corriere, 7 ottobre 2001
Tribunale di Cagliari - Sentenza n.2984/2001” - giudice Dott.ssa Donatella Satta - 27 dicembre 2001
« … accertata la sussistenza del reato di diffamazione a mezzo della stampa in relazione agli articoli pubblicati sul quotidiano L’Unione Sarda in data … condanna Liori Antonangelo al pagamento, in favore di Palomba Federico, della somma di lire 70.000.000, a titolo di riparazione pecuniaria ai sensi dell’art. 121.8.2.48 n. 47; … »
Funzionario e basista: le accuse al bancario” - L'Unione Sarda, 3 aprile 2003Catenaccio: Secondo l'accusa Antonangelo Liori ha girato ai latitanti le informazioni fornite da Demuro
Star plant, Liori a giudizio per bancarotta” - L'Unione Sarda, 13 ottobre 2005Sommario: Il fratello minore Sebastiano ha patteggiato un anno e otto mesi
Bancarotta, chiesti 9 anni per il giornalista Liori” - L'Unione Sarda, 4 ottobre 2008
Sottratti ai creditori 3,4 miliardi di lire” - su Pistoia's Blog da La nuova Sardegna, 15 novembre 2008
Bancarotta, Liori condannato a nove anni” - L'Unione Sarda, 15 novembre 2008
Bancarotta, Liori a Buoncammino” - Roberto Paracchini - su SARDEGNA DEMOCRATICA da La Nuova Sardegna, 10 luglio 2010
Eutelia in manette” Beatrice Borromeo - il Fatto Quotidiano, 10 luglio 2010Sommario: Otto manager arrestati per bancarotta fraudolenta. Samuele Landi latitante a Dubai
In manette i "killer di aziende" arrestati 7 manager per bancarotta>” - Elsa Vinci - Repubblica, 10 luglio 2010