mercoledì, ottobre 29, 2008

BASTA CON GLI AVVOCATI-ONOREVOLI !

video

Quando un magistrato si candida alle elezioni si deve autosospendere obbligatoriamente dalla sua professione che può riprendere al termine del mandato.E' la legge a stabilirlo.

Non avviene lo stesso per gli avvocati.Anzi è ormai diventata prassi da alcune legislature che i più noti e ricchi legali italiani siano contemporaneamente anche parlamentari della Repubblica: deputati o senatori.Tra i nomi più famosi che mi vengono subito in mente Carlo Taormina, Niccolò Ghedini, Giulia Bongiorno, Gaetano Pecorella, Domenico Contestabile (centro destra) ma potrei citare anche Vincenzo Siniscalchi (centro sinistra). L'elenco completo è lungo e assolutamente bipartisan, mi fermo solo ai più famosi.Basta guardare i siti internet di Camera e Senato e vedere la professione dei parlamentari.

La mia opinione è che per analogia con quanto già avviene con i magistrati sia necessario introdurre una nuova norma che vieti a chi diventa parlamentare di esercitare contemporaneamente anche la professione di avvocato.

E' una questione di oppurtunità che a mio modesto avviso dovrebbe valere per tutti, erga omnes (indipendentemente dallo schieramento di appartenenza).Si tratta di una professione, quella di avvocato o quella dell'incarico parlamentare che oggettivamente richiedono entrambe un impegno a tempo pieno.Le motivazioni di questa mia proposta di Incompatibilità (da stabilire per legge) ritengo siano davvero forti e fondate.La "ratio" di questo possibile provvedimento è assolutamente logica e palese.

La motivazione più evidente è che una persona impegnata ad essere presente nelle aule di giustizia per difendere un assistito non può contemporaneamente garantire la sua presenza nelle aule parlamentari e quindi di fatto ha un oggettivo impedimento a svolgere bene il mandato di rappresentante del popolo.

L'avvocato che è anche parlamentare inoltre di fatto viene ad avere dei vantaggi in più nell'esercizio della professione rispetto ai suoi colleghi legali e dunque tende a squilibrare la giustizia in favore dei più abbienti e dunque dei più potenti.Si crea una disparità evidente nella difesa.Pensate solo alle apparizioni televisive di cui può godere un parlamentare e dunque del fatto che questo possano influire anche all'interno di una causa o di un procedimento giudiziario in corso.Aggiungo il fatto che i parlamentari esercitano il potere legislatico dunque possono direttamente contribuire alla produzione di norme giuridiche che potrebbero influire nel procedimenti penali in cui rappresentano una parte.Un conflitto d'interesse palese dunque.

C'è poi anche la questione economica.E' giusto che ai compensi di avvocato si assomino pure quelli da parlamentare?

Mi rendo conto che l'eventuale approvazione di una norma simile sconvolgerebbe la composizione delle Camere.Non a caso mi sembra proprio che mai nessuno ( o quasi) ci abbia pensato.

Frugando su internet qualcosa ho trovato sull'argomento, davvero poco comunque.Poche ma autorevoli (molto autorevoli) voci ci sono.

Un articolo del Corriere della Sera del 14 marzo 2006, questo il link

archiviostorico.corriere.it/2006/marzo/14/

Fanfani_regole_per_gli_avvocati_co_9_060314037.shtml

cita una proposta di legge, sarebbe davvero bello che qualcuno la ripresentasse (del 2006 dunque decaduta) di un deputato dell'allora Margherita, Giuseppe Fanfani.Nell'articolo veniva commentata l'idea dell'incompatibilità Avvocati-Parlamentari lanciata sullo stesso quotidiano milanese da Vittorio Grevi.

Grevi non è uno qualsiasi.

Nato a Pavia il 2 settembre 1942, laureato in giurisprudenza nell'Università di Pavia nel 1965, assistente ordinario di Istituzioni di diritto e procedura penale (dal 1969), è professore ordinario a tempo pieno di Procedura penale nella Facoltà di giurisprudenza dell'Ateneo pavese (dal 1974), dopo aver insegnato la stessa materia nella facoltà di giurisprudenza dell'Università di Macerata (1971-75). Socio fondatore e segretario (dal 1985 al 1997) dell'Associazione tra gli studiosi del processo penale è attualmente uno dei tre membri italiani (insieme a Giorgio Marinucci e Giuliano Vassalli) della Fondation internationale pénale et pénitentiaire.

Nel video qua sopra vedete invece uno dei tanti attuali parlamentari-avvocati che è pure attualmente anche la Presidente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati Giulia Bongiorno (Alleanza Nazionale) e legale del collegio difensivo di Raffaele Sollecito, imputato nel processo sull'omicidio di Meredith Kercher a Perugia.

Voi cosa ne pensate? E' giusto che una persona sia contemporaneamente deputato e avvocato?

E' ragionevole o meno che un parlamentare faccia "solo" l'onorevole?

Siete d'accordo con una nuova legge (che potrebbe essere di iniziativa popolare) che contenga l'incompatibilità assoluta tra professione forense e mandato parlamentare?

LE ACROBAZIE DI "THE VOICE"

video

E' probabilmente la giornalista più esperta e navigata della super redazione giornalistica di Sky Tg 24.Anche lei come Martina Riva nei giorni scorsi sta conducendo una vera e propria impegnativa maratona televisiva.Dalla mattina alla sera è infatti collegata in esterna.Si trova infatti a Perugia per il processo Kercher.Pina Esposito, una delle voci più belle di sky, nel nostro fuorionda di oggi è stata catturata ieri sera sotto la pioggia con in mano: microfono, ombrello e pacchetto di sigarette.Una vera e propria ...acrobazia.

video

Ha messo via l'ormai famigerato giubbotto verde per indossarne uno un tantino più televisivo.Iera in attesa della prima sentenza del processo di Perugia (intorno alle 22) pioveva a dirotto come potete sentire dall'audio e la nostra Pina Esposito cerca di coprirsi con l'ombrellone.

video

A proposito di ombrellone Pina Esposito faceva notare in fuori onda che Mediaset, sempre a Perugia, disponeva di un bel gazebo di protezione, a differenza di sky che si deve accontentare di un normale parapioggia.Allora in un nostro altro esclusivo fuori onda, qui sopra, possiamo ammirare il bel gazebone verde che protegge Remo Croci del Tg 5, anche lui in attesa della sentenza ( e di andare in diretta).

martedì, ottobre 28, 2008

MARTINA RIVA CANTA E BALLA IN FUORI ONDA

video

14 Ore di diretta al giorno e non sentirle.Sta conducendo una vera e propria maratona la Martina Riva nel seguire il Festival del Cinema di Roma.Inizia la mattina e finisce la notte tardi con i collegamenti in diretta per Sky Tg 24.In questo primo fuori onda, registrato ieri sera, Martina ci canta un pezzo (se non sbaglio) del grande Peppino di Capri: "Champagne".Buon Ascolto!

video

Dopo il canto passiamo al ballo.Sicuramente le piace ballare e come potete vedere non lo nasconde.

video

CESARONI-ARBARELLO :
BELLI E ADDORMENTATI

video

So che vuol dire andare in diretta tv alle 6.30 del mattina.Quando ero a Reggio Tv molto spesso infatti facevo la rassegna stampa dei giornali proprio a quell'ora (ben 60 minuti live).Dunque li capisco perfettamente e so cosa si prova a essere sbattuti in video appena alzati bruscamente dal letto.Parlo dei due conduttori del tg di questa mattina di Sky TG 24: Raffaella Cesaroni e Jacopo Arbarello.Li ho visti proprio alle 6.40 del mattino ( i gattini anche oggi hanno fatto suonare la sveglia!) e avevano ancora due facce da sonno e riflessi vocali davvero lentini.Guardate un pò questi video, scelti a caso (nessuno di questi video è un fuori onda ).

video

Eccoli insieme nell'inquadratura più larga.

video

DA PERUGIA: I TECNICI TG 5 E SKY TG 24

video

Basta giornalisti! Spazio oggi anche a chi non vediamo mai in video e a ragazzi che lavorano altrettanto sodo.Sono i cameramen e i tecnici: figure indispensabili per tutti i collegamenti televisivi in diretta.Spesso sono giovanissimi, come in questo caso e sono pure molto bravi.Insommma tutta gente che, per capirci,"si fa un mazzo tanto".

Il primo qui sopra provava il microfono per Roberto Tallei di Sky Tg 24.

video

Qui sopra un altro giovanissimo tecnico del TG 5 che preparava il collegamento di Remo Croci.Ah piccola postilla le immagini sono state registrate intorno alle 7 per Sky e alle 8 per il TG5.E tenete presente che il giornalista arriva sempre dopo i tecnici.Giusto per farvi capire che non si risparmiamo per nulla.Ah ovviamente se qualcuno mi sa dire i nomi sarei ben felici di metterli sul mio blog.

lunedì, ottobre 27, 2008

IL FESTIVAL DI...MARCO MELEGARO

video
E' tornato, è tornato! Dopo qualche settimana di "naftalina" riecco a voi il mio amicone (super super super professionista) Marco Melegaro.E stavolta lascia il solito traffico delle autostrade (bollino rosso, verde.. )dove lo abbiamo beccato numerose volte in allegri fuori onda (ricordate tutti i suoi saluti rivolti direttamente a me in fuori onda?) per calcare il prestigioso tappeto rosso del Festival del Cinema di Roma.Qua sopra lo vediamo in un'inquadratura non proprio bellissima all'opera in uno stand up leggermente ingessato.Un degno compare comunque della grandissima e super gettonata Martina Riva.Marco, one question, a quando il tuo prossimo saluto in fuori onda dedicato a questo Blog?

video

Notate la padronanza del luogo.Si abbassa sul microfono poggiato a lato sulla staccionata (risponde alla regia centrale che la sta chiamando nell'auricolare) per poter continuare in assoluta nonchalance la preparazione estetica(con tanto di trucco e l'ormai mitico lucidalabbra) all' imminente diretta.Non ci sono parole: le immagini parlano da sole.Lei è : Martina Riva.

video

Ed ecco un'altra impresa al festival del cinema di Roma del trio Martina, Letizia e Marco (credo si chiami così l'operatore).Mentre Letizia è la responsabile di produzione del collegamento.In un battibaleno hanno installato il cavalletto a due passi dal tappeto rosso.Giornalismo televisivo vuol dire soprattutto una cosa: velocità.

video

Il montaggio volante .....

video

Di solito la prova microfono è un banale : "1-2- 3- prova,1-2-3; SA, SA, SA."Non avevo ancora sentito però fare il : "TA-TA-TA".Ma come per tutte le cose c'è sempre una prima volta.Protagonista assoluta del festival (televisivamente parlando): Martina Riva.

domenica, ottobre 26, 2008

CAPOTERRA, 4 MORTI PER LA PIOGGIA ?



Ci sono ancora troppe persone che non credono sia in atto un cambiamento climatico e soprattutto che questo non abbia alcuna relazione con la gestione umana del territorio.Politici (dal più alto livello al più basso), giornalisti e gente comune che ancora oggi parlano di fatalità e catastrofi inevitabili.
Altri, quelli che credono di essere più lungimiranti al massimo si spingono a dire, a catatrofe avvenuta, che la colpa è del'ente pubblico che rilascia le autorizzazioni pur conoscendo i rischi esistenti.
Ma scusate e anche chi chiede una concessione edilizia e sa che quel territorio è a rischio non sta commettendo un grave errore di valutazione? I quattro morti di Capoterra sono lì a rappresentare l'ennesimo monito a chi ci governa, ma anche a tutti noi comuni cittadini.Troppo spesso sento politicanti e gente comune inveire (per biechi interessi speculativi e di bottega) contro i vincoli al territorio, magari proprio contro il vincolo idrogeologico.Quante volte ho sentito discorsi come:" basta con i vincoli", "ambientalisti integralisti", "il territorio è nostro"...e baggianate simili.E pochi troppo pochi invece sono quelli si chiedono il perchè le cose realmente avvengano nel 2008 in questo nostro paese.

88.610 CIVILI MORTI IN IRAK DAL 2003



Questo sito http://www.iraqbodycount.org/documenta in maniera aggiornata e attendibile, episodio per episodio, tutti i civili ammazzati in Irak dak 2003 a oggi.
La cifra è semplicemente impressionante si tratta con certezza di almeno 88.610 (ottantottomilaseicentodieci persone).

Giusto per fare un paragone numerico gli abitanti della mia città, capoluogo di provincia sono 32.000 (trentaduemila).

Tra questi 88 mila e rotti ci sono ovviamente numerosissimi bambini.Dal 2003 ad oggi però i media occidentali non hanno mai trasmesso(o quasi), tranne qualche piccola eccezione le terribili immagini di questi morti civili .Ogni qual volta arrivano dai circuiti internazionali sono state rigidamente censurate.Ne è la prova il fatto che invece le hanno trasmesse le tv arabe.E potete trovarle in rete con una semplice ricerca di "google immagini" o ad esempio anche in un sito esterno a questo mio Blog:


Insomma mi chiedo dove inizia la nostra ipocrisia di mezzi d'informazione, di giornalisti e di cittadini comuni?Perchè esistono morti di serie a e serie B? Perchè ogni volta che muore un militare usa o italiano al di fuori dal suo paese gli viene dedicato almeno un servizio in un grande telegiornale e ad una donna o ad un bambino iracheno o afgano, se va bene si dice (sempre che non scatti la censura o autocensura) appena il fatto?
Paradossalmente un numero così gigantesco, quello del citato Body Count, che non fa più notizia nei nostri media, nessuno ne parla e anche in questo caso nessuno si chiede più perchè.


STRAGE DI BAMBINI E DONNE IN AFGHANISTAN


Dal sito http://solleviamoci.wordpress.com/ di qualche giorno fa pubblico qua sotto integralmente in rosso, la notizia dell'ennesima strage di civili compiuta appena qualche giorno fa proprio dove si trovano i militari italiani.Una notizia che non ha trovato adeguato spazio nei media occidentali.Proviamo a chiederci perchè?


Alcune donne e bambini afghani sono rimasti uccisi in un attacco aereo delle forze straniere nella provincia meridionale di Helmand in Afghanistan (dove sono di stanza i militari italiani). Il capo della polizia provinciale di Helmand, Assadullah Sherzad, non ha potuto specificare con esattezza il numero delle vittime, ma un leader tribale della zona, Haji Adnan Khan, ha riferito di parecchi abitanti inferociti del villaggio di Nad Ali che hanno trasportato 18 cadaveri - alcuni ridotti in pessime condizioni - fino all’ingresso della residenza del governatore di Lashkar Gah, capitale della provincia di Helmand.
Le forze Nato hanno fatto sapere che verificheranno le affermazioni della polizia. Si tratterebbe comunque dell’ennesimo attacco che finisce per provocare morti civili. E le frequenti uccisioni di civili hanno causato forte tensioni con il governo di Kabul e le forze Nato.
Intanto gli stessi Stati Uniti ammettono di essere in difficoltà in questa guerra: gli sforzi internazionali non stanno portando ai risultati sperati e quindi - dicono da Washington - serve un impegno maggiore per raggiungere la vera stabilizzazione del Paese, anche attraverso una maggiore collaborazione con i leader delle tribù locali. L’appello è arrivato dal ministro statunitense della Difesa, Robert Gates, che ha fatto una valutazione della situazione nel paese durante un intervento all’«Institute for peace».
«Al momento i singoli sforzi, seppur eroici e ben intenzionati, ottengono meno della somma di tutte le parti» ha affermato Gates. «Tutti gli alleati Nato, l’Unione europea, le Ong e gli altri gruppi, sia a livello militare che civile, devono integrarsi meglio l’uno con l’altro per poter arrivare al vero successo della missione».
Il responsabile del Pentagono ha ricordato «la nuova ondata di violenza e corruzione» che sta segnando l’Afghanistan e ha ribadito più volte che serve una maggiore collaborazione anche con il governo afghano e con i leader delle tribù locali, oggi soggetti sempre più strategici per assicurare la pace e la stabilità in tutte le regioni del paese. Secondo Gates, questo non significa abbandonare il progetto di un governo centrale forte, ma considerare che è necessario trattare anche con i numerosi poteri locali che controllano le zone più periferiche.
Gates, che dal 2006 ha spinto per una politica estera sempre più improntata sul «soft power» piuttosto che sulla forza militare, ha ricordato anche l’importanza strategica della missione. «L’Afghanistan è una sorta di test su larga scala» ha spiegato «dove gli obiettivi si raggiungono integrando più aspetti, quello militare e civile, quello pubblico e privato, quello nazionale e internazionale».

sabato, ottobre 25, 2008

NURACHI:MUORE UN MOTOCICLISTA

Ore 8.35 di oggi.Come ogni mattina mi recavo al lavoro.Al semaforo all'ingresso nord di Nurachi ho capito che era successo qualcosa.Sulla strada, da ambo le parti, tanta gente, bambini in particolare.All'inizio ho pensato ad una rapina, ma non era così.

Scatta il verde e vedo prima una cinqucento in mezzo alla strada, poi a lato una moto contro un palo e infine, sempre in macchina supero il corpo di un uomo riverso sulla strada.E' stato davvero tristissimo e agghiacciante.Incidenti stradali ne avevo visti altre volte, ma è sempre davvero impressionante vedere in questo modo un corpo privo di vita.Era proprio un gravissimo incidente stradale mortale.A perdere così tragicamente la vita, un giovane insegnante di Riola Sardo, Stefano Sanna, 33 anni
L'uomo, che viaggiava su una moto Honda era diretto a Donigala Fenughedu dove insegnava inglese in una scuola elementare, ha urtato contro un'auto che usciva da un parcheggio. Immediatamente soccorso, è stato trasportato in elicottero all'ospedale S. Francesco di Nuoro dove è però giunto senza vita.
Sul luogo sono intervenuti anche gli agenti della Polizia stradale di Oristano per ricostruire la dinamica dell'incidente.
(Aderendo ad una precisa e motivata richiesta dell'amico Ivo Zoncu di Riola, pervenutami oggi 1 novembre 2008, ho deciso di eliminare dal Blog il video del servizio giornalistico andato in onda, il giorno stesso di questo tragico incidente, nel corso del Telegiornale Oristanese di SUPER TV ORISTANO).

venerdì, ottobre 24, 2008

LA MITRAGLIATRICE DI SKY TG 24

video

La sua velocità di sparare le parole è davvero impressionante.Qui sta ripassando per la diretta: Martina Riva.

video

Eccola ancora in prova.

video

In finale ....naso contro microfono....

giovedì, ottobre 23, 2008

ALFONSO SIGNORINI IN FUORI ONDA

video

Ospite di Pomeriggio 5 (Canale 5) Alfonso Signorini, direttore del settimanale " Tv Sorrisi e Canzoni" organizza in fuori onda uno scherzo a Barbara D'Urso nella trasmissione di ieri sera.Chiede ad un suo collega di impallarlo con una scritta: "Barbara ti amo".

Cosa non si fa per cercare di far salire gli ascolti.... Il conteggio che sentite è il conto alla rovescia prima di ritornare in onda.

PAOLO SCARLATA DEL TG 4 IN FUORI ONDA

video

Ancora per il festival del cinema di Roma: Paolo Scarlata del TG 4 di Emilio Fede che era in conduzione e gli ha dato la linea.

I MOSCERINI ATTACCANO ILARIA VIGORELLI

video

Al festival del cinema di Roma non c'era solo Martina Riva.Nel nostro fuori onda esclusivo (come tutti di questo blog) preso ieri sera abbiamo l'inviato del Tg di Studio Aperto (Mediaset) Italia Uno.Porta un cognome pesante, ma questo non ha impedito che i moscerini le dessero la caccia: Ilaria Vigorelli.

IL LUCIDALABBRA DI MARTINA RIVA

video

Nell'ultimo fuori onda l'avevamo lasciata a Venezia, al Festival del Cinema, mentre si truccava.La ritroviamo a Roma, ancora ad un festival del Cinema e pure stavolta alle prese con il suo lucidalabbra.E' la sostituta di Stefania Fiorucci nella rubrica FAD e l'esperta di cinema della redazione di Sky Tg 24.Sto parlando della grandissima Martina Riva.

video

Hanno avuto parecchi problemi di audio ieri pomeriggio, tanto da aver bisogno di un nuovo bnc (ovvero cavo video).

lunedì, ottobre 20, 2008

SUPER TV RICEVIBILE IN TUTTA LA SARDEGNA


Avevo parlato di grosse sorprese...Eccole qua.Da stasera è ufficiale e proprio alla vigilia dello switch off in provincia di Oristano.Nel tg di questa sera, condotto da me, scaricabile dal sito http://www.supertvoristano.it/, il direttore Gianni Ledda ha annunciato che presto la nostra emittente SUPER TV ORISTANO sarà ricevibile sul tutto il territorio della Sardegna sul canale 25 uhf frequenza 506.000 (mux B di Videolina).Insomma come si vede dalla foto dove sono in mare in compagnia del mio cane House, guardiamo lontano...

LO SBUFFO DI PINA ESPOSITO

video

Da Perugia Pina Esposito di Sky Tg 24 per il processo per l'omicido di Meredith Kercher.Quando si attende di andare in diretta l'attesa può essere snervante.

video

...e capita anche (come a tutti) di sbadigliare.

video

Eccolo qua... il simpatico sbuffo di Pina Esposito.

"MIRACOLO DELLA MADONNA:
PARLARE CON SKY TG 24",
STEFANO MARIA PACI

video

E' il vaticanista di Sky Tg 24, ma non disdegna l'ironia.Stefano Maria Paci in questo fuori onda scherza sulla sua azienda.

video

Non è una battuta, ma mi risulta proprio che l'esperto di religione, chiesa e vaticano di Sky Tg 24, Stefano Maria Paci sia originario di Cattolica.

sabato, ottobre 18, 2008

TUTTI GLI APPUNTAMENTI DEL TG ORISTANESE

video

Ogni sera dal lunedi' alle alle 20 (più le repliche).Questo è l'appuntamento fisso con il Tg Oristanese di Super Tv : l'unico telegiornale interamente dedicato alle notizie e ai fatti della provincia di Oristano.Lunedì, mercoledì e venerdì sono le giornate della mia conduzione (nel video mi vedete con il farfallino).Della redazione giornalistica fanno parte: Gianni Ledda (direttore responsabile), Elena Lombardo, Valeria Scintu. Alla parte tecnica: Alessio Sanna,Giuseppe Petretto, e Franca Serra.Una piccola grande famiglia che in questi giorni del passaggio definitivo al digitale terrestre sta raccogliendo il frutto del duro lavoro di tanti anni.La prima emittente sarda a passare, già dal lontano giugno 2006, dal vecchio segnale analogico a quello digitale terrestre è stata infatti proprio Super Tv.Ascolti crescenti e testimonianze dirette del pubblico che ci incoraggia nel nostro lavoro fanno davvero piacere.Telefonate, messaggi email continuano a far pervenire complimenti per il nostro piccolo Telegiornale e questo è davvero bello.Da parte nostra va un grazie a tutte le telespettatrici e telespettatori, con il nostro rinnovato impegno a cercare di fare sempre meglio.La nostra è un'emittente provinciale e presto ci saranno grosse novità...

ITALO CUCCI IN FUORI ONDA

video

E' uno dei padri del giornalismo sportivo italiano.Italo Cucci è stato ospite di Sky Tg24 qualche mattina fa.

giovedì, ottobre 16, 2008

LA CUCINA DI ...MILO D'AGOSTINO

video

Ormai Milo è dei "nostri".Grande show, degno del miglior Melegaro...( a proposito Marco dove sei finito?)Si comincia con un Fuori onda culinario.Protagonista: Milo D'Agostino di Sky Tg 24.

video

La voce sotto le barre colorate è sempre la sua...

video

"Come sto?..Na chiavica", si risponde da solo sempre Milo.

video

La riconoscete?....La sigla del cartone animato dei Simpson...

video

Il Milo tifoso...: "Domenica un solo grido..."

video

Torniamo in cucina...

video

"Uno, due, tre prova..."

mercoledì, ottobre 15, 2008

"NON CI DISTURBA LA MUSICA...":
MILO IN DOLBY SOURROUND

video

"Non ci disturba la musica, non ce ne frega un ..... ".Spiritoso, allegro e ballerino: così si presenta in Piazza Navona Milo D'Agostino.

video

Parte la raccolta di firme per il referedum contro il Lodo Alfano, ovvero l'immunità dai processi per 5 persone e Sky Tg24 è presente con Milo D'Agostino che scherza in precollegamento con il collega Mirko.