martedì, settembre 12, 2006

Rai, di tutto di più...la lista di Beppe Grillo


In questi giorni impazza il totonomine.
Foglietti e fogliettini,
più o meno veri, girano
in Parlamento.
All'ordine del giorno ci sono le nomine nei posto di comando alla Rai:le direzioni Tg e di Rete.
Poltrone e poltrone.La cosiddetta lottizzazione che ad ogni cambio di governo si ripropone.Intanto sul suo Blog www.beppegrillo.it , il grande Beppe Grillo
ha pubblicato un altro elenco interessante.
Si tratta di una lunga lista di attuali dipendenti o sottocontratto alla Rai. Queste persone hanno una particolarità sono parenti di... (figli, mogli, mariti....). Ovviamente in questo ricco elenco ci sono anche professionisti di prim ordine.
Nulla da dire.Persone che meritano il posto che hanno.Nessuno scandalismo dunque, ma trattandosi di tv di stato, quindi finanziata da noi tutti, è doveroso sapere le relazioni di parentela tra chi lavora in Rai e persone pubbliche molto, molto conosciute. Politici, ma non solo.


Secondo me scoprirete alcune sorprese e troverete anche tante conferme.
Buona lettura!

Postato da Beppe Grillo il 08.09.06 15:27 Informazione
Figli (f):
Tinni Andreatta, responsabile fiction di Raiuno, (f) dell'ex ministro dc Beniamino. Natalia Augias, Gr, (f) del giornalista e scrittore Corrado. Gianfranco Agus, inviato, (f) dell'attore Gianni. Roberto Averardi, Gr, (f) di Giuseppe, ex deputato Psdi. Francesca Barzini, Tg3, (f) dello scrittore e giornalista Luigi junior. Bianca Berlinguer, conduttrice del Tg3, (f) di Enrico, segretario del Pci. Barbara Boncompagni, autrice, (f) di Gianni. Claudio Cappon, direttore generale, (f) di Giorgio, ex direttore generale dell'Imi. Antonio De Martino, Gr, (f) dell'ex ministro socialista Francesco. Antonio Di Bella, direttore Tg3, (f) di Franco, ex direttore del "Corriere della Sera". Claudio Donat-Cattin, capostruttura Raiuno, (f) dell'ex ministro democristiano Carlo. Jessica Japino, programmista regista delle edizioni di "Carramba", (f) di Sergio. Giancarlo Leone, amministratore delegato di Rai Cinema e responsabile della Divisione Uno, (f) dell'ex presidente della Repubblica Giovanni. Marina Letta, contrattista a tempo determinato, (f) di Gianni, sottosegretario alla Presidenza a Palazzo Chigi. Pietro Mancini, Gr, (f) del socialista Giacomo. Maurizio Martinelli,Tg2, (f) del giornalista Roberto. Stefania Pennacchini, Relazioni istituzionali Rai, (f) di Erminio, ex sottosegretario Dc. Claudia Piga, Tg1, (f) dell'ex ministro dc, Franco. Francesco Pionati, notista politico del Tg1, (f) dell'ex sindaco di Avellino. Alessandra Rauti, redattore del Gr, (f) di Pino, segretario del Movimento Sociale-Fiamma Tricolore. Silvia Ronchey, autrice e conduttrice di programmi, (f) di Alberto, ex ministro dell'Ulivo ed ex presidente di Rcs. Paolo Ruffini, direttore Gr, nipote del cardinale e (f) di Attilio, ex deputato e ministro dc. Sara Scalia, capostruttura di Raidue, (f) della giornalista Miriam Mafai. Maurizio Scelba, Tg1, (f) di Tanino, ex portavoce del presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro. Mariano Squillante, ex corrispondente da Londra, poi a RaiNews 24, (f) dell'ex giudice Renato. Giovanna Tatò, Raitre, (f) di Tonino, consigliere di Enrico Berlinguer. Carlotta Tedeschi, Gr, (f) di Mario, senatore Msi. Daniel Toaff, capostruttura e autore della ‘Vita in diretta’, (f) dell 'ex rabbino di Roma, Elio. Stefano Vicario, regista di Giorgio Panariello, (f) del regista cinematografico Marco. Stefano Ziantoni Tg1 (f) dell' ex presidente dc della Provincia di Roma Violenzio. Rossella Alimenti, Tg1, (f) di Dante, ex vaticanista Rai. Paola Bernabei, Ufficio stampa, (f) dell'ex direttore generale della Rai, Ettore, proprietario della società di produzione Lux. Giovanna Botteri, Tg3, (f) di Guido, ex direttore sede Trieste Rai. Manuela De Luca, conduttrice Tg1, (f) di Willy, ex direttore generale Rai. Giampiero Di Schiena, Tg1, (f) di Luca, ex direttore dc del Tg3. Annalisa Guglielmi, sede Rai di Milano, (f) di Angelo Guglielmi, ex direttore di Raitre. Piero Marrazzo, conduttore di ‘Mi manda Raitre’, (f) dello scomparso giornalista Giò. Simonetta Martellini, Raiuno, (f) di Nando, radiocronista sportivo. Luca Milano, dell' ufficio contratti, (f) di Emanuele, ex direttore Tg1 ed ex vice direttore generale. Barbara Modesti, Tg1, (f) dell'annunciatrice Gabriella Farinon e del regista Rai Dore. Monica Petacco,Tg2, (f) di Arrigo, storico e consulente di programmi Rai. Andrea Rispoli, Raidue, (f) del conduttore Luciano, ex Rai. Fiammetta Rossi, Tg3, (f) di Nerino, ex direttore del Gr2, e moglie del ex segretario dell'Usigrai, Giorgio Balzoni, caporedattore al politico del Tg1. Cecilia Valmarana, (f) di Paolo, uno dei padri del cinema coprodotto dalla Rai, nella struttura di RaiCinema. Paolo Zefferi, (f) di Ezio, giornalista, è a Rainews 24.
Fratelli (fr) e sorelle (s):
Angela Buttiglione, direttore dei Servizi Parlamentari, (s) di Rocco, segretario del Cdu. Nicola Cariglia, sede Rai di Firenze, (fr) di Antonio, ex segretario del Psdi. Silvio Giulietti, telecineoperatore nella sede Rai di Venezia, (fr) di Giuseppe, uomo Rai e Usigrai, ex responsabile dell'informazione dei Ds. Max Gusberti, vice di Stefano Munafò a Raifiction, (fr) di Simona, capostruttura di Raidue. Sandro Marini, Tg3, (fr) di Franco, ex segretario del Ppi. Giampiero Raveggi, capostruttura di Raiuno, (fr) dell'ideatore del programma "Odeon" Emilio Ravel (nome d'arte). Antonio Sottile, programmista regista di "Linea Verde'', (fr) di Salvo, portavoce di Gianfranco Fini. Maria Zanda, capo della segreteria di Roberto Zaccaria, (s) di Luigi, ex responsabile dell'Agenzia del Giubileo.
Mogli e mariti (m):
Milva Andriolli, sede Rai di Venezia, è l'ex (m) di Silvio Giulietti, fratello di Giuseppe. Anna Maria Callini, dirigente alla segreteria di Raidue, (m) di Gianfranco Comanducci, vice direttore della Divisione Uno. Roberta Carlotto, direttore Radiotre, (m) dell'ex esponente Pci Alfredo Reichlin. Sandra Cimarelli, Palinsesto Raidue, (m) di Franco Modugno, direttore dei Servizi immobiliari Rai. Antonella Del Prino, collaboratrice a "La vita in diretta", (m) del giornalista Oscar Orefice. Simona Ercolani, autrice di programmi Rai, (m) del giornalista Fabrizio Rondolino, ex portavoce di Massimo D'Alema. Paola Ferrari, conduttrice, (m) di Marco De Benedetti. Anna Fraschetti, vice del capo ufficio stampa Bepi Nava, (m) di Mario Colangeli, vice direttore Tg3 e sorella di Luciano, quirinalista Tg3. Giovanna Genovese, compagna di Sergio Silva, padre della ‘Piovra’ è delegata alla produzione. Ginevra Giannetti, consulente Rai International, (m) di Altero Matteoli, ministro dell'Ambiente, An. Giuseppe Grandinetti, Gr, (m) della senatrice verde Loredana De Petris. Francesca Manuti, produttrice di "Sereno variabile" di Raidue, (m) di Paolo Carmignani, vicedirettore Raidue. Lucia Restivo, capo struttura Raidue, (m) di Sergio Valzania, direttore Radiodue. Anna Scalfati, Tg1, conduttrice di programmi, (m) di Giuseppe Sangiorgi, membro dell'Authority ed ex portavoce di De Mita. Cristina Tarantelli, Servizi Parlamentari, (m) di Carlo Brienza, RaiSport. Daniela Vergara, anchorwoman del Tg2, (m) del conduttore Luca Giurato.
Nipoti (n), cognati (c) e vari:
Ferdinando Andreatta, dirigente di Rai- Way, (n) di Nino. Guido Barendson, conduttore Tg2, (n) di Maurizio. Aldo Mancino, dirigente RaiWay (n) dell'ex presidente del Senato, Nicola. Giuseppe Saccà, (n) di Agostino, direttore di Raiuno, nell'orchestra del programma di Raiuno ‘Torno sabato-La lotteria'. Adriana Giannuzzi, ufficio Diritti d'autore, (c) dell'ex senatore ed ex membro del Csm Ernesto Stajano e moglie del vicedirettore della Divisione Due Luigi Ferrari. Alfonso Marrazzo, Tg2, cugino di Piero. Marco Ravaglioli, Tg1, marito di Serena Andreotti, figlia di Giulio. Tommaso Ricci, Tg2, (c) di Angela e Rocco Buttiglione. Carlotta Riccio, regista, (c) di Claudio Cappon direttore generale Rai. Luigi Rocchi, dirigente area Business&development, genero di Biagio Agnes. Laura Terzani,Tg3, nuora di Antonio Ghirelli.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Ottima l'idea di dare risalto a quello che scrive Beppe Grillo. Peccato che sia abbastanza censurato in Tv, speriamo col nuovo governo torni a lavorare in Rai.Complimenti ad Atzori per l'idea.

Frank ha detto...

Si,si ottima idea.Facciamo tornare Beppe Grillo alla Rai!

Anonimo ha detto...

Anche il marito della figlia di Andreotti lavora in Rai !

Andryyy ha detto...

Ciao Andrea, spero che i tuoi propositi si tramutino in un lavoro efficace: c'è tanto bisogno di informazione, di quella vera. Mi piacerebbe se tu dedicassi un po' di spazio anche al problema dell'informazione in Sardegna (vedo che sei nato a Oristano) che, secondo me, mostra dei segnali preoccupanti. A presto!

Andrea Atzori ha detto...

Grazie per i primi commenti (e proposte)che arrivano sul mio blog.Per Grillo in Rai si potrebbe lanciare una campagna.Un grazie in particolare all'amico sardo andryy che gestisce il bel blog http://andryyy.ilcannocchiale.it/
Parole sante le tue.Certo l'informazione in Sardegna, come dici, "mostra segnali preoccupanti" e forse anche qualcosa di più...

Mumucs ha detto...

ciao sono passata da queste parti. io grillo non lo sopporto più, ma forse non sopporto il populino che spera in grillo nelle iene e nel gabibbo.^_^ inoltre se la gente merita il posto, non ha colpa se è figlio di...purtroppo in italia (e altrove) le raccomandazioni esistono eccome...ma tant'è...continuo a guardare il mio.

Andrea Atzori ha detto...

Beato il popolo che non ha bisogno di eroi.Diceva Bertold Brecht.
Ciao Mumucs!Benvenuta!
Penso anch'io che non ne abbiamo bisogno di eroi e che Grillo non lo sia.Ma rappresenta una fonte importante come le Iene e il Gabibbo.Una persona che comunque
fa riflettere.E se il popolino, come dici tu crede in queste "nuove figure" un motivo ci sarà.Crisi del giornalismo?Crsi della politica?Mah dimmelo tu..E se oggi non riflettiamo.. non ha molto senso esistere.
Quanto alle raccomandazioni esistono, certo che esistono, ma
(qui il tuo pensiero non è concluso, che volevi dire?) sarebbe meglio e giusto che non ci fossero! O no?

Mumucs ha detto...

io non guardo alle iene ne al gabibbo ne a grillo che ormai è in pieno delirio. alcune cose sue le leggo, ma trova pretesti ogni giorno per iniziare una guerra contro qualcosa. è diventato isterico.basta. insomma, fermatelo.la gente non si rivolge a loro perchè sono l'unico modo di far evnire fuori le cose, la gente guarda a questi personaggi perchè si imbottisce di sottocultura televisiva, dove arriva superman e tutto è risolto. ma questo è solo il mio pensiero. per quanto riguarda le racocmandazioni...se io fossi figlia di mimun od chi ti pare, e volessi fare la giornalista, secondo te, dovrei rinunciare?perchè sono figlia di papà? e se fossi pure brava?

Mumucs ha detto...

per il momento sono molto stanca...non riesco a parlare correttamente, aimsorri!^_^

Andrea Atzori ha detto...

Mumucs meno male che sei stanca!
A me sembri bella pimpante!
Grillo sarà isterico, ma su cosa puoi dargli torto?
Quante alle raccomandazioni certo non è giusto discriminare i figli di..per carità, ma il guaio è spesso se non lo sei non trovi lavoro!Il criterio di scelta e non puoi non essere d'accordo, dovrebbe essere il merito non..la parentela!

Mumucs ha detto...

esatto!viva la meritocrazia. perciò la mia domanda è: che cos'ha di tanto buono il diffondere le parentele di chi lavora in rai?voglio dire, adesso grillo va e testa il loro livello di preparazione e bravura?o lo facciamo noi? non è solo un mirare a un inutile sensazionalismo? e non ti pare che adesso abbiamo tutti il fegato ancora più gonfio di prima?

Andrea Atzori ha detto...

Nè buono nè cattivo.E' semplicemente giusto.
Nessun sensazionalismo.
E' solo "diritto all'informazione" per gli utenti.Anche tu paghi il canone Rai. E non t'interessa sapere a chi vanno i tuoi soldi?
Quanto al fegato..vuol dire che tu preferisci non sapere (tenere nascosta) una cosa che sai ti farà del male? Se è così sta ammettendo che questa cosa è sbagliata...

Mumucs ha detto...

no no io dico che per quanto ne so sono perfetti per le cariche che ricoprono.se è per quello paghiamo un sacco di soldi per un sacco di cose.non per questo è semplicemente giusto che venga detto "lui è parente di questo", bastava solo una lista dei nomi di chi lavora. basta, era più che sufficiente. per me è più disgustoso pagare il canone per dovermi vedere lo schifo di tv che gira in questi ultimi anni.

Andrea Atzori ha detto...

Per quanto ne sai sono perfetti?
Beh la perfezione è una cosa grossa, molto grossa.
Per il resto siamo più che d'accordo.
Quando canti mumucs?