domenica, maggio 17, 2009

Sulla giornalista di Studio Aperto
on line oltre centomila pagine
SILVIA VADA IN FUORIONDA

video

I suoi servizi non passano mai inosservati.

Amatissima o odiatissima. Della giornalista di Studio Aperto Silvia Vada ( lei per il tg si occupa di cronaca, ma non solo) , ci sono parecchie tracce on line. Provate a fare una ricerca e troverete, pensate, oltre centomila di pagine sul web che la citano. Per avere un metro di paragone per me ne escono appena trentacinquemila. E le scrivono davvero di tutto. Pure su Facebook proliferano gruppi pro o contro Silvia Vada.

Recentemente anche il noto programma di Canale 5 " Striscia la Notizia" si è occupata di lei a causa di un suo durissimo scontro ( in Abruzzo del dopo sisma ) con un novello sposino.

Se è vero che nella cerimonia nunziale gli sposi scelgono gli invitati è altrettanto vero che nessuno può impedire ad un giornalista di stazionare su un'area pubblica e di richiedere interviste.Sta poi alla gentilezza o meno (dell'intervistato) di rispondere.

Silvia nell'occasione di queste nozze particolari è stata l'unica giornalista, così dicono le immagini a difendere la presenza degli organi d'informazione.

Diritto di cronaca da una parte e diritto alla riservatezza dall'altra.

Sicuramente in questo caso (questa è la mia opinione) lo sposo è andato ben al di là dal difendere la privacy del suo matrimonio, lanciando insulti ai giornalisti presenti. Non è stato insomma per nulla cortese, anzi.

Silvia invece ha dimostrato tutta la sua grinta e non si è lasciata per nulla intimorire.

E questo mi è piaciuto. Determinata e seria a in onda, così come fuori (onda).

Noi di Fuorionda News non potevamo così rimanere indifferenti a quello che può essere senza dubbio definito "il personaggio" Silvia Vada".

E dunque a lei dedichiamo con stima e simpatia questo nostro montaggio di video-samba in fuorionda. Un ritmo quello brasiliano consono al suo modo di fare giornalismo: grintoso e vivace.

Quasi tutte le immagini della nostra clip di fuorionda si referiscono proprio al momento dello "scontro nuziale ", se così possiamo chiamarlo, citato da Striscia.

Nessun commento: